Aversa

Aversa, Ernesto Rascato presenta la lista di “Potere al Popolo” per Elezioni Regionali

Aversa (Caserta) – Ernesto Rascato, storico titolare della libreria “Quarto Stato” di Aversa, così presenta la lista “Potere al Popolo” in cui è candidato per le elezioni regionali in Campania. “Ci presentiamo – afferma Rascato – con lo slogan che abbiamo scelto per la campagna elettorale delle Regionali 2020: La Campania è il futuro. Noi siamo il futuro, ciascuno di noi, e tutti coloro che credono nella possibilità di un cambiamento serio, sono il Futuro. Il passato della politica non ci interessa, non vogliamo che si reiteri l’apparato politico che ha governato la nostra terra sperperando i soldi e perdendo tante opportunità. Le migliori energie della Regione Campania, la più giovane regione d’Italia per età della popolazione, fertile territorio di braccia e intelletto, hanno lasciato il Territorio che si è impoverito sempre più”.

“La Campania – aggiunge – ha bisogno di cittadini che rimangano e possano usufruire dei diritti e delle possibilità che esistono. Siamo una Comunità che ogni giorno si impegna per migliorare l’esistente, a dare spinta alle forze giovani e meno giovani.  “Potere al popolo” nasce a livello nazionale con l’intento di dare nuovamente voce e potere al popolo, così come la “Democrazia” vuol che sia. Vogliamo riprenderci ciò che ci spetta, il potere di decidere di noi e del nostro futuro. Vogliamo dare spazio all’Italia solidale, che fa lotte e proposte, che si organizza per rispondere ai bisogni e per contrastare la crisi. Potere al popolo! decide di partecipare alle elezioni regionali in Campania 2020, proponendo liste per ciascuna provincia, con un grande sforzo e partecipazione popolare alla loro costruzione”.

Ecco i candidati al Consiglio regionale per la provincia di Caserta: 

Rascato Ernesto – Nasce ad Aversa nel 1954; a sette anni emigra con la famiglia in provincia di Milano, dove vive e si forma intellettualmente conoscendo il primo impegno nell’associazionismo solidale. Rientrato ad Aversa nel 1970, costituisce con altri il primo Movimento Studentesco della zona con i primi collettivi, le prime occupazioni, assemblee, battaglie culturali e antifasciste. A qualche anno da quella esperienza, r apre gli spazi di una libreria indipendente – la libreria Quarto Stato -, continuando il lavoro di ricerca e studio politico e sociale. Consigliere comunale eletto nella lista “Movimento insieme per Aversa” e la prima giunta Ferrara nel ’93. Partecipa con il Coordinamento “La Casa di Anita” alla dismissione dell’Ospedale Psichiatrico Civile “La Maddalena”e alla battaglia per la chiusura dei manicomi. Cofondatore con Antonella Avolio e altri attivisti del Centro di Documentazione “Le Radici e le Ali”, sostiene l’attività solidale con la presenza dei primi immigrati e il lavoro di ricerca dell’Osservatorio Meridionale del Centro Studi (e rivista) “Proteo”. Coordina la costituzione del sindacalismo di base con le RdB-CUB in Terra di Lavoro e l’Unione Sindacale di Base, nella sanità con gli Lsi e gli operatori dell’ambiente. Partecipa con un comitato di lotta alle mobilitazione contro gli inceneritori ad Acerra e Giugliano nel 2013, in seguito con altri Comitati ambientali. Candidato con la lista di coalizione “Potere al Popolo” per il Senato Uninominale. Collegio Campania-2 e alle Amministrative del Comune di Aversa nel 2019.

Schettino Francesco – Nato a Roma nel 1978, è professore di Economia politica presso l’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”. È autore di monografie e pubblicazioni di respiro internazionale sui temi dell’innovazione tecnologica, distribuzione del reddito e disuguaglianze. Già redattore della rivista di marxismo “La Contraddizione”, è coordinatore europeo della Ricdp (Rete internazionale per lo studio del debito pubblico), fondatore dell’Università popolare “Gramsci” e di Radio Quarantena.

Albrizio Iolanda – Ha 61 anni, è impiegata nel settore export di un’azienda alimentare. Impegnata nelle lotte ambientaliste nel territorio tra Napoli e Caserta. Crede nella necessità di mettere in discussione l’attuale modello di sviluppo che, in nome del profitto di pochi, riduce le tutele dei lavoratori, attacca i diritti sociali e devasta l’ambiente; Castellano Claudia – Ha 33 anni; giovane attivista nel territorio aversano. Laureata in lingue all’Università di Napoli L’Orientale, in possesso della qualifica di mediatrice culturale. Attualmente lavora presso i servizi sociali del Comune di Giugliano (Napoli); Michela Frate – Ha 32 anni; nata a Napoli, è cresciuta a Castel Volturno, territorio di frontiera della provincia di Caserta. Emigra al nord nel 2005 e torna in Campania nel 2008; dopo anni di precariato, studio e formazione, oggi si occupa di mediazione e consulenza immobiliare. Attivista collaboratrice di diverse realtà che operano sul territorio di Castel Volturno, come i Padri Comboniani, Emergency e l’ex canapificio di Caserta. Militante PaP dal 2018;

Michele Oliva – Nasce a Cesa (Caserta) il 1961, impiegato statale amministrativo a scuola e militante politico e sindacale; candidato con la lista “Potere al Popolo” alle Amministrative del Comune di Aversa nel 2019; Tinto Antonio Mariano – Giovane militante di 24 anni, studente di legge alla Federico II di Napoli e candidato potere al popolo provincia di Caserta; Fatima Kabli – Nata a Santa Maria Capua Vetere nel 1994, è una giovane militante studentessa in Lingue all’università a Napoli; si candida con la lista “Potere al Popolo” alle Amministrative del Comune di Aversa nel 2019.  di Franco Terracciano

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico