Cesa

Cesa, Npc: “Palestra del Fanciullo, opera di progressiva riqualificazione”

Cesa (Caserta) – “Ex Palestra del Fanciullo, quello che abbiamo fatto e quello che vogliamo fare”. Così la maggioranza consiliare a sostegno del sindaco Enzo Guida, ricandidato alla carica di primo cittadino con la lista “Nuova Primavera Cesana”.

In una nota, il gruppo illustra il risultato raggiunto e ne approfitta per criticare l’opposizione: «Comprendiamo l’imbarazzo dei nostri avversari nel dover “coprire” l’inesperienza di qualche candidata che, scrivendo della ex Palestra del Fanciullo, l’ha definita come una “discarica”, nonostante siano in corso, in queste sere, degli spettacoli. Ma sostenere che nulla è stato fatto o che se è stato fatto qualcosa risalga all’amministrazione in carica dal 2012 al 2014 ci riempie di tenerezza. Gli atti amministrativi sono chiari e sono a disposizione di tutti. Partiamo proprio dall’amministrazione comunale evocata, che ebbe ad assegnare, al circolo degli anziani una sede, dove attualmente si trova la biblioteca comunale. Tale atto ebbe ad essere revocato dal Commissario Prefettizio, in quanto il circolo non era mai formalmente esistito.

L’amministrazione del sindaco Enzo Guida assegnò, mantenendo un impegno assunto nella campagna elettorale, una sede alla consulta comunale degli anziani, precisamente il locale posto sulla destra entrando nell’edificio in questione. Successivamente sono stati ristrutturati altri locali e gli anziani si sono trasferiti, assieme agli Osservatori Ambientali in queste nuove stanze. Per chi non lo ricorda l’inaugurazione di questi locali, assieme alla piazzetta, è avvenuta il 29 aprile 2019. La piazzetta, dopo un lavoro durato alcuni mesi, grazie all’ausilio degli Lsu, è divenuta, in questi giorni, teatro di diversi spettacoli. Per quanto riguarda sempre il locale posto sulla destra, il 31 ottobre 2019 si è tenuta l‘inaugurazione della sede della consulta dei diversamente abili e la Casa della Associazioni. In merito al locale posto sulla sinistra, entrando, si ricorda che sono in corso i lavori di completamento della sala polivalente.

Questo è quello che abbiamo fatto, vale a dire una opera progressiva di riqualificazione e restituzione alla città di un bene comune. Prima del 31 maggio 2015 non si poteva entrare in questa struttura ed in mancanza di quello che abbiamo elencato, sarebbe rimasto un edificio pubblico inutilizzato. Se ciò è stato possibile è anche grazie alle amministrazioni comunali dei sindaci Fiorillo e De Angelis, con le forze politiche che le sostenevano, che hanno avuto la lungimiranza di acquisire al patrimonio comunale questo bene. Gli avversari, nel tentativo di ridicolizzare quello che è sotto gli occhi di tutti, per rimediare alla “brutta figura” di una loro candidata, hanno pubblicato le foto dell’edificio principale che deve essere ancora recuperato. Tutti sappiamo che quell’edificio non è utilizzabile e l’area è interdetta al pubblico. Quelli che leggono le carte sanno che, per recuperare quell’edificio, è necessario procedere all’abbattimento.

I progetti approvati in passato hanno previsto una spesa che si aggira intorno ai 4 milioni di euro. Tra non molto, la lista “Nuova Primavera Cesana” esporrà ai cittadini la propria idea di recupero dell’edificio principale, ma non ricorrendo ad affermazioni di principio, ma con un dettagliato e preciso programma di intervento, per una reale attuazione. Attendiamo di conoscere la proposta degli avversari, sperando, per il bene del paese, che non sia stile “rain garden”». IN ALTO UNA GALLERIA FOTOGRAFICA 

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico