Cronaca

Gestione illecita di rifiuti: sequestri e denunce tra Gricignano e Teverola

di Redazione

Nuova azione di controllo straordinario del territorio a cavallo tra le province di Napoli e Caserta, interessato da illegalità nel ciclo dei rifuti, disposta dalle Prefetture in collaborazione con Questure e forze di polizia, nell’ambito della programmazione del commissario incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi in Campania.

A Gricignano e Teverola, nel Casertano, in particolare, sono state controllate 8 attività imprenditoriali e commerciali, di cui 4 finite sotto sequestro. 25 le persone identificate, tra queste 3 denunciate tra lavoratori irregolari e responsabili di illeciti ambientali e 2 sanzionate. Controllati 16 veicoli tra auto e autocarri controllati. Oltre 4100 metri quadrati di aree sequestrate e circa 16800 euro di sanzioni comminate per gestione e smaltimento illecito dei rifiuti e degli scarti delle lavorazioni i reati contestati.

L’operazione ha visto in campo 28 equipaggi, per un totale di 67 unità interforze appartenenti al Raggruppamento Campania dell’Esercito, alla Guardia di Finanza di Napoli, ai carabinieri di Poggioreale, ai carabinieri forestali di Napoli, alla Polizia Metropolitana di Napoli, alla Polizia di Stato di Ponticelli, alla Polizia Municipale Ambientale di Napoli, alla Polizia Municipale di Napoli, alla Guardia di Finanza di Aversa, alla Guardia di Finanza Roan di Napoli, ai carabinieri territoriali di Teverola, ai carabinieri forestali di Marcianise, alla Polizia di Stato di Aversa, alla Polizia Municipale di Teverola, alla Polizia Provinciale di Caserta e a personale dell’Arpac di Napoli e Caserta. IN ALTO IL VIDEO

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico