Napoli Prov.

Licola, la Madonna di Loreto al 22° Gruppo Radar dell’Aeronautica Militare

A cento anni dalla proclamazione papale della Beata Vergine di Loreto a Santa Patrona di tutti gli Aeronautici, che assecondava il desiderio degli arditi piloti della Prima Guerra Mondiale, la Sacra Effige della Madonna Lauretana è giunta in visita a Licola (Napoli), presso il 22° Gruppo Radar dell’Aeronautica Militare, dal 29 al 31 luglio.  La sosta è parte integrante del viaggio itinerante organizzato dall’Aeronautica Militare nell’anno giubilare concesso da Papa Francesco nel centenario della proclamazione. Si è trattato di un evento storico ed eccezionale per ciascun Reparto aeronautico e per il 22° Gruppo Radar in modo particolare, da sempre espressione della Difesa Aerea nazionale, che vede nel volo lo strumento di difesa dello spazio aereo nazionale e Nato.

Il pellegrinaggio della Vergine ha avuto inizio lo scorso 5 gennaio presso il 37° Stormo di Trapani e ha già coinvolto numerosi Reparti sinora. La Sacra Effige è giunta a Licola proveniente dal Comando Aeroporto Aeronautica Militare di Napoli, dopo aver fatto visita al 9° Stormo di Grazzanise, alla Scuola Specialisti e all’Accademia Aeronautica di Pozzuoli e prima di tornare nuovamente al 9° Stormo nella sua veste di Capoluogo di Circoscrizione Aeroportuale Aeronautica. L’emergenza epidemiologica ne ha procrastinato il tanto atteso arrivo dal personale aeronautico campano. Le misure di contenimento ne hanno ridotto la portata, sconsigliando una completa apertura alla comunità locale, senza tuttavia intaccare il morale del personale e il forte desiderio di rendere omaggio alla veneratissima Patrona.

La Vergine è stata esposta alla venerazione del personale, delle famiglie e di una rappresentanza locale contingentata, nel pieno rispetto delle prescrizioni di sicurezza. Il 29 e il 30 luglio, in modo particolare, in onore della Sacra Effige, sono state svolte due Sante Messe: la prima, a carattere interno, officiata dal Vicario Episcopale per l’Aeronautica Militare, Don Antonio Coppola; la seconda, limitatamente aperta alla comunità locale, celebrata da monsignor Angelo Spinillo, Vescovo della Diocesi di Aversa, presso la cui Cattedrale di San Paolo è custodita la riproduzione perfetta, sebbene in scala ridotta, della Santa Casa di Nazareth traslata in volo presso la Basilica di Loreto.

La visita si è conclusa il 31 luglio con il saluto presso il Distaccamento Balneare del 22° Gruppo Radar, in località Castelvolturno (Caserta) con la benedizione delle vittime del mare da parte del Cappellano Militare del Reparto, Don Salvatore Varavallo, alla presenza delle famiglie del personale e delle rappresentanze di numerose associazioni attive sul territorio nel sociale. Il pellegrinaggio della Vergine Lauretana riveste un significato particolarmente profondo, proprio in un anno tanto complesso e colmo di dolore come quello corrente che di contro, specie per l’Aeronautica, avrebbe dovuto rappresentare un periodo di grazia e di trasversale coinvolgimento spirituale. Dietro la piccola teca di rovere che protegge la Sacra Effige, anche in un contesto di siffatto pericolo e ansia, si racchiude il fortissimo sentimento di devozione comune a tutto il personale dell’Aeronautica Militare.

Un’emozione che appartiene alla presente e alle passate generazioni, unite dal fortissimo senso di attaccamento e da un’appassionata venerazione. Questo sentimento si traduce ancora oggi nella volontà di onorarla attraverso la responsabilità istituzionale e l’espressione delle capacità operative poste 365 giorni l’anno, 24 ore su 24, al servizio della Nazione, come un’unica squadra che vola per la difesa del Paese, per la gente, tra la gente. Ne è testimonianza, ultima, ma solo in ordine temporale, l’iniziativa solidale denominata “un dono dal cielo”, promossa dallo Stato Maggiore Aeronautica in occasione dell’anno giubilare. Si tratta di una raccolta di fondi che coinvolge tutti i Reparti dell’Aeronautica Militare, finalizzata al sostegno degli impegni e delle spese degli ospedali pediatrici Gaslini di Genova, Santobono Pausilipon di Napoli e Bambino Gesù di Roma, e alla quale partecipa con passione anche il 22° Gruppo Radar, da sempre fervente sostenitore di impegni solidali e vicinanza sociale. IN ALTO UNA GALLERIA FOTOGRAFICA

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico