Campania

Coronavirus Campania, De Luca: “Pronti a prendere decisioni drastiche”

“Oggi pomeriggio faremo una riunione con la task force regionale per fare il punto sulla situazione epidemiologica. O registreremo un incremento della responsabilità oppure nel giro di una o due settimane saremo costretti a prendere decisioni drastiche”. Lo annuncia il governatore della Campania Vincenzo De Luca in una diretta Facebook. Il presidente della Regione avverte su tre disposizioni da seguire: “obbligo assoluto di mascherina sui mezzi di trasporto, obbligo assoluto nei locali chiusi e in qualsiasi negozio e anche all’esterno quando ci sono assembramenti. Nella riunione di oggi verificheremo se sarà necessario prendere altri provvedimenti e fare ulteriori ordinanze”. “O ci convinciamo che è necessario fare ancora dei piccoli sacrifici – osserva il governatore – oppure, se la gente pensa che il contagio è eliminato e si continua ad adottare comportamenti irresponsabili, rischiamo di non arrivare nemmeno a settembre. Allora, si prenderanno delle decisioni pesanti”.

DAL 26 GIUGNO AD OGGI 208 CONTAGI – “Dal 19 al 26 giugno abbiamo registrato zero contagi. Dal 26 giugno ad oggi abbiamo registrato una crescita lineare che ha portato a 208 contagi su scala regionale”. “Di questi 208 – dice – 91 sono legati allo screening fatto a Mondragone. I restanti, nella quasi totalità, hanno una origine esterna alla Campania, sono quasi tutti focolai riconducibili a soggetti stranieri”. In particolare, il presidente della giunta regionale segnala i casi di “Serino, del campo rom di Secondigliano, di Salerno e provincia, in particolare Pisciotta, Capaccio e Pollica e di Conca della Campania”. “Ad oggi – sottolinea il governatore – questo incremento è determinato dall’apertura totale delle frontiere con un flusso di viaggiatori che non ha avuto i controlli necessari e sulla mancata adozione delle misure suggerite: l’uso della mascherina e il lavaggio frequente delle mani”. Per De Luca c’è un “rilassamento generalizzato” in tutto il Paese e ricorda i dati epidemiologici delle altre Regioni: “Nell’ultima settimana in Campania abbiamo avuto 54 nuovi positivi, in Emilia 247, nel Lazio 88, in Liguria 71, in Lombardia 395, in Veneto 251, in Sicilia 43, in Toscana 46, in Puglia solo 16, menomale. L’RT della Campania è dello 0,9. Seppur di poco è ancora sotto l’1”.

PIÙ CONTROLLI SU ISOLE E COSTIERE – “Servono controlli più rigorosi e maggiore attenzione, soprattutto nel periodo estivo, in realtà più attrattive a livello internazionale come Capri, Ischia, Procida, Sorrento e la costiera amalfitana”. “POLEMICA CON LOMBARDIA TOTALMENTE INVENTATA” – “Devo fare uno sforzo di autocontrollo su campagne completamente inventate che mi vengono attribuite, l’ultima riguarda una polemica con la Lombardia totalmente inventata”, dice De Luca parlando delle frasi nei confronti delle persone decedute per il Covid in alcuni territori della Lombardia. “Se c’è una Regione che ha mantenuto posizioni di rispetto per tutte le realtà del Paese, questa Regione è la Campania. Esprimo il mio profondo disgusto per queste operazioni inventate – continua – e rinnovo la mia solidarietà e amicizia ai concittadini di Milano e della Lombardia”. De Luca sottolinea che “gli organi di informazione si appassionano perché’ ascoltano mezza frase, estrapolata dal contesto, a cui attribuiscono significati che il più delle volte sono totalmente inventati. Ma se parliamo di un piano socio economico del valore di 1 miliardo di euro come quello della Regione Campania, a cui avrebbero dovuto dedicare pagine intere, questo non interessa. L’Italia si appassiona al pettegolezzo, alla chiacchiera, alla demagogia, alla speculazione. Le cose serie non fanno notizia”.

“ANTICIPO SALDI È UNA MIA PROPOSTA” – “La decisione sull’anticipo dei saldi e’ stata presa e voluta dalla Regione Campania, al di là delle chiacchiere e della demagogia”. Lo dice De Luca, riferendosi, senza citarla, alla candidata del Movimento 5 Stelle Valeria Ciarambino che nei giorni scorsi ha indicato come una sua vittoria la decisione di anticipare l’inizio dei saldi in Campania. “La conferenza delle Regioni – ricorda De Luca – aveva deciso di far iniziare i saldi ad agosto. Io ho proposto di rendere le Regioni autonome e, mezz’ora dopo aver saputo che la mia proposta era stata accettata, ho deciso di aprire i saldi. Il resto sono chiacchiere”.

DE LUCA A SALVINI: “DOVE VUOI FARE TERMOVALORIZZATORI?” – “Qualcuno è venuto qui, da altre parti d’Italia, dicendo che voleva fare altri 5 termovalorizzatori in Campania, ma non ha detto dove li vuole fare e con i soldi di chi. Per quello che ci riguarda il nostro piano di gestione del ciclo dei rifiuti è il più ambientalmente avanzato d’Italia e non prevede altri termovalorizzatori”. IN ALTO IL VIDEO 

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico