Aversa

Aversa, Cannavale (Fdi): “Dal carro dei neomelodici al carro dei vincitori”

Aversa (Caserta) – “Ormai ad Aversa la febbre delle elezioni regionali ha colpito tutti, i cittadini aversani non capiscono più chi sta con Caldoro (centrodestra) e chi sta con De Luca (centrosinistra) perché la maggior parte dei candidati, personaggi che fino a poco tempo fa attaccavano De Luca, oggi senza vergogna appaiono su grandi manifesti annunciando la loro candidatura con De Luca”. Così Pino Cannavale, esponente di Fratelli d’Italia, che critica i repentini cambi di casacca di alcuni aspiranti consiglieri regionali.

blank

“Un De Luca, – attacca Cannavale – che prima del covid era spacciato – per la sua politica distruttiva, per non aver saputo gestire la sanità in Campania, per non aver mantenuto la promessa delle ecoballe, che poi sono diventate le balle di De Luca, il governatore che non sapeva governare – all’improvviso si è trovato a gestire l’emergenza Covid 19, chiudendo tutti in casa, facendoci credere che era pronto con il suo lanciafiamme a bruciarci vivi e noi stupidi che gli abbiamo creduto, mentre intere comunità di immigrati che vivono a Castel Volturno, Mondragone, Litorale Domizio, venivano lasciati liberi di fare tutto quello che volevano e ancora oggi, questa gente è pericolosa per l’intera comunità, vedi gli ultimi episodi dei bulgari a Mondragone”.

“Allora mi domando cosa è cambiato politicamente nella nostra città?”, è l’interrogativo di Cannavale, che muove una critica anche a parte dell’opposizione: “Noto con dispiacere che dei consiglieri della famosa ‘opposizione’ non ci sono più, vedo che Roberto Romano (M5S, ndr.) e Alfonso Oliva (Fdi, ndr.) chiedono ‘aiuto’, perché le cose da evidenziare a questa maggioranza ormai sono diventate troppe, gli errori della maggioranza che devono essere resi noti dall’opposizione sono talmente tanti che due persone sole non ci riescono, perché pensano tutti a quel carro pronto per i festeggiamenti carico di doni, promessi a tutti quelli che alzano la bandiera rossa”. Insomma, la città di Aversa passata dall’essere attraversata “dal carro dei neomelodici (riferito al famoso carro allegorico che girava in città durante alcuni festeggiamenti di quartiere, tacciato di “cafoneria” da molti cittadini) al carro dei vincitori”.

blank

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico