Home

Coronavirus, in Emilia riesumate salme di 18 anziani. Germania, nuovo lockdown in un distretto

La Procura di Reggio Emilia ha disposto la riesumazione di 18 salme di anziani – morti a causa del coronavirus nella casa di carità ‘San Giuseppe’ di Montecchio Emilia, uno dei luoghi più falcidiati della provincia reggiana – per fare l’autopsia. Lo riporta la stampa locale che dà notizia anche di cinque persone iscritte nel registro degli indagati dalla pm Piera Giannusa che ha formulato due ipotesi di reato: omicidio colposo e delitto colposo contro la salute pubblica. Tra gli indagati anche il parroco di Montecchio.

blank

Germania, riscatta lockdown nel distretto Guetersloh – Il distretto di Guetersloh, in Germania, verrà sottoposto di nuovo al lockdown. Lo ha annunciato il ministro presidente del Land Armin Laschet (Cdu), sottolineando che si tratta del primo distretto nel Paese che torna alla chiusura per contrastare il diffondersi del coronavirus, a causa del focolaio esploso nel mattatoio di Toennis.

Previste nuove “zone rosse” in Israele – A fronte del nuovo aumento di infezioni da Covid, in Israele si va verso nuove ‘zone rosse’. La decisione sarà presa nel pomeriggio in una una riunione del cosiddetto Gabinetto coronavirus presieduta dal premer Benyamin Netanyahu. Nella settimana passata già si è intervenuti su alcune cittadine beduine del Negev e in alcune zone di Giaffa, sobborgo a prevalenza arabo di Tel Aviv. Ora però la decisione potrebbe riguardare non solo zone ma aree ben più estese.

blank

Spagna, governo pronto a nuovo lockdown – Il governo spagnolo non esiterà nel ricorrere di nuovo allo stato di allarme, nazionale o in singole zone del Paese, se una ripresa dei contagi di coronavirus lo rendesse necessario: lo ha dichiarato la vicepremier Carmen Calvo, che ha definito “prevedibili” i focolai scoppiati dopo la fine del lockdown.

Parigi teme nuova ondata tra autunno e inverno – La Francia teme un possibile ritorno del coronavirus tra l’autunno e l’inverno. In una nota trasmessa il 21 giugno al governo francese, il consiglio scientifico di Parigi ritiene che l’immunità collettiva non sia abbastanza diffusa nell’insieme della popolazione per impedire una seconda ondata. I 13 membri del consiglio scientifico ritengono, in particolare, che una “intensificazione della circolazione del Sars-Cov-2 nell’emisfero Nord ad una scadenza più o meno lontana (qualche mese, in particolare, con l’approssimarsi dell’inverno) è estremamente probabile”.

Brasile, a San Paolo stimato 1,2 milioni di contagi – San Paolo, la città più grande, ricca e popolosa del Brasile, potrebbe avere circa 1,2 milioni di contagiati dal coronavirus, secondo il primo risultato di una massiccia campagna di test condotta dal Comune locale. Dopo aver completato i primi cinquemila esami sierologici – condotti su un campione di residenti scelti per estrazione – si è concluso che è stato infettato il 9,5% degli abitanti della megalopoli, ovvero circa 1,2 milioni di cittadini.

blank

In Corea del Sud 46 nuovi casi, 30 sono importati – La Corea del Sud ha registrato 46 nuovi casi di coronavirus, tra cui 16 contagi locali, portando il totale a 12.484. Lo rendono noto i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie sudcoreani. Nello specifico, la maggior parte dei nuovi casi sono stati ricondotti ad alcuni marinai di una nave battente bandiera russa attraccata nella città sud-orientale di Busan. E inoltre proseguita la diffusione del virus nell’area metropolitana di Seul e fuori dalla capitale.

Inail: 49.021 denunce per contagio Covid-19 – Sono oltre 49.000 le denunce di infortunio da contagio da Covid-19 arrivate all’Inail fino al 15 giugno. Lo fa sapere l’Istituto sottolineando che sono 1.999 in più rispetto al 31 maggio. I casi mortali denunciati sono 236 (+28), pari a circa il 40% dei decessi registrati dall’inizio dell’anno.

Tennis, Djokovic e la moglie positivi – Novak Djokovic, tennista numero uno del mondo, ha annunciato di essere risultato positivo al test del coronavirus. Anche la moglie Jelena è risultata positiva al coronavirus. Negativi, invece, i figli della coppia. Dopo le positività di Grigor Dimitrov, Borna Coric e Viktor Troicki è arrivata anche la notizia di quella di Nole, organizzatore dell’Adria Tour, torneo esibizione disputato in Serbia e Croazia con spalti gremiti di spettatori e senza alcun tipo di precauzione anti-contagio. Oltre ai tre giocatori, anche Marco Panichi, preparatore fisico di Djokovic, e Kristijan Groh, allenatore di Dimitrov, sono risultati positivi al virus e sul torneo si è alzata una vera e propria bufera.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico