Gricignano

Gricignano, Santagata: “Ecco le nuove disposizioni per attività commerciali”

Gricignano (Caserta) – Restano a quota 9 i contagiati da Covid-19 sul territorio di Gricignano. Lo rende noto il sindaco Vincenzo Santagata nel suo report di aggiornamento per la popolazione. 55 i tamponi effettuati finora, per 52 dei quali è giunta risposta. Da questi sono emersi 9 contagiati, 3 dei quali sono già stati dichiarati guariti mentre altri 4 sono in via di guarigione. Per questi ultimi è già risultato negativo il primo tampone di riscontro; si attende, pertanto, l’esito del secondo.

Per quanto riguarda i buoni spesa, Santagata fa sapere che “dopo un breve stop per maltempo, stamani è ripresa la distribuzione dei buoni spesa. Saranno i volontari a consegnargli a domicilio, non c’è bisogno di recarsi nella casa comunale dove non è possibile ritirarli. Entro oggi, massimo domani, tempo permettendo, completeremo la consegna sull’intero territorio”. E dopo la sanificazione di tutto il territorio cittadino, a partire dalle ore 21.30 di venerdì 24 aprile si procederà al secondo step con l’utilizzo di autobotti agricole da parte di volontari del posto, muniti di apposite autorizzazioni, a cui il Comune ha fornito i prodotti sanificanti. Si raccomanda, pertanto, di ritirare i panni stesi e tenere in casa gli animali domestici.

Santagata, poi, passa in rassegna le nuove disposizioni che consentono la riapertura, dal 27 aprile al 3 maggio, è consentito a bar e pasticcerie di riaprire, dalle ore 7 alle 13, per effettuare solo consegne a domicilio e non ricevere e servire clienti all’interno del locale. I commercianti dovranno attestare l’avvenuta sanificazione dei locali almeno una volta al giorno (da riportare su un registro) e, insieme ai loro dipendenti, dovranno indossare i dispositivi di protezione individuali previsti dalla normativa (mascherine, guanti, camici monouso e protezione per le scarpe). Per quanto riguarda ristoranti, pub pizzerie, gastronomie e gelaterie potranno aprire dalle ore 16 alle 22, anche in questo caso solo per consegne a domicilio previa prenotazione telefonica, col divieto di somministrazione di prodotti all’interno e all’esterno dei locali. Anche per gli operatori di queste attività bisogna rispettare disposizioni di sanificazione e protezione individuale come sopra.

Cartolerie e librerie possono restare aperti dalle ore 8 alle 14. L’accesso a quest’ultime è contingentato: fino a 20 metri quadrati il cliente non può entrare ma può effettuare acquisti solo all’esterno; dai 20 ai 40mq è consentito accesso massimo ad un solo cliente per volta; da 40 a 120mq accesso massimo per 4 persone, compresi operatori; da 120mq in poi massimo 6 persone, compresi operatori. Anche per questi generi di negozi valgono disposizioni di sanificazione e protezione individuale. Il non rispetto di queste disposizioni prevede sanzioni dai 400 ai 3mila euro. Per tutte le attività commerciali chiusure disposte per sabato 25 e domenica 26 aprile e venerdì 1 maggio, tranne che per distributori carburante, farmacie e tabacchi (solo distributori automatici). IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico