Cronaca

Aversa, sottoposto ai domiciliari non viene trovato in casa: finisce in carcere

di Redazione

Aversa (Caserta) – Sottoposto agli arresti domiciliari, non ha risposto al citofono di casa durante un controllo della Polizia. Dopo ripetuti tentativi, a quel punto, considerato che la misura cautelare si era rivelata insufficiente, gli agenti del commissariato di Aversa, guidati dal primo dirigente Vincenzo Gallozzi, hanno chiesto ed ottenuto dalla magistratura la carcerazione per Salvatore Muscariello, 49 anni, aversano, che si trovava ristretto nella propria abitazione dopo un’indagine per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Su disposizione dalla seconda sezione penale della Corte d’Appello di Napoli, i poliziotti dell’Ufficio Misure di Prevenzione hanno condotto Muscariello, nella giornata di lunedì 20 aprile, nella casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico