Campania

Coronavirus, salgono a 45 i contagiati in Campania. Task force: “Limitare accesso a uffici pubblici”

Sale a 45 il numero delle persone contagiate da coronavirus in Campania. La task force della Protezione Civile della Regione Campania comunica che, nella mattinata del 5 marzo, sono stati esaminati in laboratorio, nel centro di riferimento dell’ospedale “Cotugno” di Napoli, 58 tamponi. 7 di questi sono risultati positivi. Come per tutti gli altri, si attende la conferma ufficiale da parte dell’Istituto Superiore di Sanità.

Uffici pubblici – Al fine di contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid 19, la task force regionale raccomanda di limitare l’accesso agli uffici aperti al pubblico con modalità contingentate o comunque idonee ad evitare assembramenti di persone, tenuto conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali e tali da rispettare la distanza di un metro tra i visitatori (Droplet), privilegiando modalità di servizio da remoto.

Sospesa attività ambulatori fino al 18 marzo – La Regione Campania ha sospeso, da oggi al 18 marzo prossimo, le attività ambulatoriali nelle Asl, negli Ospedali, nei presidi Ospedalieri, nella case di Cura – comprese quelle private accreditate – ed all’Istituto per i tumori “Pascale”. La decisione rientra nelle misure di contenimento del contagio da coronavirus. Restano invece regolarmente in funzione le strutture dei Distretti sanitari. Dal provvedimento sono escluse anche le prestazioni ambulatoriali di urgenza, quelle di dialisi, la radioterapia e le prestazioni di tipo oncologico-chemioterapico.

Scuole e Università – Il governo ieri ha deciso la chiusura “in via prudenziale” di scuole e università in tutta Italia con effetto dal 5 al 15 marzo. Nello specifico scuole e atenei saranno chiusi anche al personale amministrativo nelle zone rosse. Nel resto d’Italia saranno sospese solo le lezioni.

Taxi – Per arginare il calo di clienti giunto orma il al 60-70 per cento a causa dell’emergenza coronavirus, i tassisti di Napoli alla fine di ogni corsa, come disposto da un’ordinanza del sindaco de Magistris, si impegneranno in un’opera di sanificazione pulendo sedili maniglie ed interni del veicolo.  Per dimostrare l’adesione all’iniziativa sulle macchine bianche verrà esposta un’autocertificazione. “Comprendiamo il clima di timore – spiega un tassista impegnato nella pulizia dell’auto – ma ribadiamo che i nostri taxi sono i mezzi di trasporto più sicuri e con questa iniziativa della sanificazione lo saranno sempre di più”.

Cinema e teatri – Sospesi alcuni spettacoli, si consiglia ai cittadini di verificare presso cinema e teatri l’eventuale annullamento.  Sospeso ad esempio al teatro Diana al Vomero lo spettacolo di Vincenzo Salemme. Per effetto del Decreto Governativo, lo spettacolo “Neapolis Mantra” atteso per questa sera al Teatro Augusteo di Napoli verrà riprogrammato in data da definirsi. “Mi dispiace per questo annullamento che, come sapete, non dipende da noi. Ci tenevo molto – precisa Enzo Gragnaniello – a condividere con Mvula Sungani, Emanuela Bianchini e con il pubblico della mia città l’esordio partenopeo di Neapolis Mantra al Teatro Augusteo, ma vi prometto che lo recupereremo appena questa emergenza sarà terminata”. Per l’eventuale rimborso dei biglietti, rivolgersi alla prevendita di riferimento o al botteghino del teatro.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico