Teverola

Nicola Caputo batte il Coronavirus: il consigliere di De Luca dimesso dall’ospedale

Caserta – Anche il secondo tampone è risultato negativo. Nicola Caputo batte il Coronavirus. Il politico di Teverola, esponente di “Italia Viva” di Matteo Renzi, già europarlamentare e consigliere delegato del governatore campano Vincenzo De Luca per le Politiche agricole e gli Affari europei, è stato dichiarato ufficialmente guarito e dimesso dall’ospedale di Caserta dove è stato in cura per 11 giorni.

“Vi avevo promesso che lo avrei schiacciato nei due metri e così è stato!”, esclama Caputo, che racconta: “Sono felice, dopo 11 giorni di degenza in ospedale ho voglia di correre a casa per abbracciare i miei due figli, Corrado e Mario, e Brigida che in questi giorni si è superata per quello che è riuscita a fare in termine di attenzioni e attivismo. Vorrei abbracciare anche i miei fratelli Mario e Alberto e le mie sorelle Adele e Annarita ma lo farò nei prossimi giorni. Sono la mia vita: non mi hanno lasciato mai un secondo solo! Così come vorrei abbracciare le centinaia di amici che ogni giorno, ogni santo giorno, mi hanno chiamato per sapere delle mie condizioni (il loro affetto non lo potrò mai dimenticare: resterà impresso nella mia memoria a vita). E vorrei abbracciare voi tutti per le vicinanza che mi avete dimostrato. Siete fantastici. Vi voglio bene”.

Caputo ringrazia “i medici ed il personale paramedico che mi hanno assistito in questi giorni. Sono davvero degli eroi ma lavorano in condizioni difficili e sicuramente non idonee. Grazie!”. E proprio sulle condizioni in cui il personale sanitario sta affrontando l’emergenza Caputo promette che affronterà l’argomento nei prossimi giorni. Intanto, ci tiene a sottolinea: “Come vedete, il Coronavirus si può anche sconfiggere. Siate prudenti (usate la mascherina) ma non vi abbattete. Il Coronavirus si può vincere! Vi voglio un mondo di bene! W la vita! W l’Italia”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico