Teverola

Teverola, Città Fertile: “Se il sindaco è in quarantena deve dirlo ai cittadini”

Teverola (Caserta) – “Se in un Comune, dunque, il capo del centro operativo comunale, cioè il sindaco, si trova in quarantena cautelativa in attesa dell’esito del tampone, si ha il dovere di comunicarlo ai cittadini”. La critica arriva dal gruppo di opposizione “Teverola Città Fertile”, secondo cui il sindaco Tommaso Barbato sarebbe in quarantena a scopo cautelativo probabilmente per aver avuto contatti con qualche soggetto risultato positivo al Covid-19.

“Sono giorni difficili, la situazione generale è pesante per tutti e quando si è in guerra contro un nemico invisibile, c’è più che mai la necessità di una guida forte e visibile”, sostengono dall’opposizione, sottolineando che “tra l’altro esiste un vicesindaco che può assumere il comando del centro, svolgendo il ruolo operativo e rassicurando la popolazione”.

“Perché tanto mistero? – si chiedono dal gruppo guidato dall’ex sindaco Dario Di Matteo – Forse il sindaco pensa che sottoporsi al test del Covid-19 significhi essere appestati? O magari che la sua privacy vale più di quella di un Dybala o della Merkel e di tutti quegli amministratori che parlano in modo chiaro alle proprie comunità? O ancora, ritiene giusto lasciare i cittadini nel dubbio e nel sentito dire? La nostra coalizione, augurandosi il meglio per ognuno, – conclude – si rende disponibile a qualsiasi forma di supporto, ma, per favore, chiediamo un minimo di trasparenza”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico