Caserta Prov.

Coronavirus, salgono a 5 i casi nel Casertano. Asl rassicura: “Nessuno grave”

Sale a cinque il numero delle persone contagiate da Covid-19 in provincia di Caserta. Ai casi di Caserta e Mondragone, ieri si sono aggiunti altre tre casi, uno a Cesa e due a Bellona.

A Cesa, il sindaco Enzo Guida ha dato comunicazione alla cittadinanza attraverso la sua pagina social: “Abbiamo avuto notizia ufficiale dalla Task Force Regionale per la prevenzione e gestione dell’emergenza da Covid-19, dell’accertamento di un tampone positivo, effettuato presso l’ospedale ‘Cotugno’ di Napoli, a carico di un cittadino di Cesa. Immediatamente ci siamo attivati e coordinati con l’Asl, con i Carabinieri, i Vigili urbani e gli uffici comunali, la Protezione Civile locale, allo scopo di adottare tutte le misure precauzionali necessarie ed eseguire quanto previsto dai protocolli dettati dal Ministero della Salute e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Da informazioni degli organi sanitari le condizioni del soggetto (un uomo rientrato dalla Lombardia) contagiato non destano preoccupazioni”.

A scopo precauzionale, Guida ha disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado. Stesso provvedimento adottato dai sindaci dei vicini comuni di Succivo, Sant’Arpino, Gricignano, Carinaro, Parete e Lusciano. Per quanto riguarda l’altrettanto vicina Aversa, il sindaco Alfonso Golia aveva già disposto la riapertura di tutte le scuole per il 4 marzo.

A Bellona il sindaco Filippo Abbate ha scritto sulla sua pagina Facebook: “Due nostri concittadini, che hanno avuto contatti con persone provenienti dalla Lombardia, sono risultati positivi al primo test coronavirus (non ancora validato dall’Istituto Superiore di Sanità)”. Il sindaco, insieme al comandante della stazione dei carabinieri di Vitulazio, al servizio di Polizia municipale ed in sinergia con il dipartimento sanitario di competenza, hanno immediatamente attivato, in via precauzionale, ogni procedura per ridurre il rischio di ogni nuovo contagio”. Abbate precisa: “Al momento le persone interessate si trovano in isolamento domiciliare. Si rileva che i due cittadini non gestiscono nessuna pizzeria e/o altra attività sul territorio Bellonese”.

“Nessuno di questi casi presenta sintomi di particolare gravità”, spiega il direttore generale dell’Asl di Caserta, Ferdinando Russo, per il quale al momento “è tutto sotto controllo”. “Come negli altri casi, anche in quello di Bellona, i medici del Servizio di Epidemiologia stanno effettuando le indagini sui contatti avuti da queste persone risultate positive al tampone”. “Stiamo applicando bene il protocollo, e soprattutto i tamponi vengono fatti a chi ha avuto contatti con le zone colpite o ha sintomi evidenti”, conclude Russo.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico