Caserta Prov.

Coronavirus, 62 contagi nel Casertano: ben 19 a Santa Maria Capua Vetere

Salgono a 62, alla mattinata del 16 marzo, i contagi da coronavirus Covid 19 in provincia di Caserta. 4 i deceduti: 2 a Santa Maria Capua Vetere, uno a San Prisco e uno a Mondragone.

19 i soggetti risultati positivi a Santa Maria Capua Vetere, in gran parte appartenenti alle famiglie delle due figlie del paziente deceduto. Intanto, nella giornata del 16 febbraio, è deceduto un altro dei contagiati nella città del Foro: una donna di 91 anni. All’origine dei contagi potrebbe esserci lo spettacolo tenuto dall’attrice Teresa De Sio (di recente ricoverata allo Spallanzani di Roma perché affetta dal virus) lo scorso febbraio al Teatro Garibaldi (leggi qui).

Altri contagiati: 5 a Bellona; 4 a Mondragone (tra cui un 47enne deceduto); 3 a Caserta, 3 a Villa Literno; 2 ad Aversa, 2 a Casagiove, 2 a Cesa, 2 a Falciano del Massico, 2 a Francolise, 2 a Sant’Arpino, 2 a Santa Maria a Vico, 2 a San Prisco (tra cui una 84enne deceduta); un contagiato ciascuno a Capodrise, Capua, Casal di Principe, Castel Volturno, Curti, Lusciano, Marcianise, Orta di Atella, Parete, Portico di Caserta, San Tammaro e Vitulazio. Falso allarme, invece, a Villa di Briano, il cui sindaco, Luigi Della Corte, ha smentito la notizia di un contagio (leggi qui).

Intanto, in Campania i contagiati salgono a 400. Nella giornata di ieri cinque comuni sono stati “chiusi” e messi in quarantena. Si tratta di Ariano Irpino, nell’Avellinese, dove il boom di contagi è stato causato da una festa tra 200 persone, e dei comuni salernitani di Polla Sala Consilina, Atena Lucana e Caggiano dove sono avvenute due iniziative messe in campo da un “predicatore” ed altri suoi collaboratori, in violazione a ordinanze già in essere.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico