Sessa Aurunca - Cellole

Sessa Aurunca, i “furbetti del cartellino” in ospedale: annullata sanzione per un medico

Novità sulla bufera giudiziaria che nella scorsa estate ha investito l’ospedale civile “San Rocco” di Sessa Aurunca (Caserta), quando medici, infermieri e personale amministrativo sono divenuti protagonisti dell’inchiesta della Procura di Santa Maria Capua Vetere per assenteismo e truffa ai danni dello Stato (leggi qui). Seguiva l’adozione di severi provvedimenti disciplinari, dalla sospensione dalla retribuzione sino al licenziamento per giusta causa.

Tutti i soggetti coinvolti hanno ritualmente impugnato le sanzioni disciplinari irrogate, in sede amministrativa e giudiziaria. E ora iniziano a giungere i primi verdetti. Il dottor T., infatti, rappresentato e difeso dall’avvocato Massimiliano De Benedictis di Caserta, a seguito di articolata memoria e difesa notificata alla Commissione Disciplinare dell’Asl, si è visto annullare il provvedimento disciplinare di sospensione dal servizio e dalla retribuzione per 30 giorni. Piena soddisfazione è stata espressa dall’avvocato De Benedictis, ora impegnato, assieme al collega Francesco Petrone, nel faticoso ed arduo tentativo di ottenere la reintegra di alcuni medici licenziati.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico