Avellino

Avellino, raffica di controlli durante notte di Halloween: denunce e fogli di via

I carabinieri della compagnia di Avellino, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio coordinati dal comando provinciale per la prevenzione e la repressione dei reati in genere, hanno effettuato una serie di controlli in occasione delle feste organizzate per la notte di “Halloween”. I controlli hanno interessato sia il capoluogo irpino che l’hinterland, con servizi di perlustrazione ad ampio raggio, puntando l’attenzione oltre che alla prevenzione dei reati anche alla sicurezza stradale, in modo particolare alle principali arterie sia della città di Avellino che dei centri abitati limitrofi, ancora troppo spesso teatri di gravi incidenti le cui conseguenze sono rese maggiormente tristi dal fatto che il più delle volte risultano corollario del mancato rispetto alle norme del Codice della Strada.

Oltre che alla velocità, le pattuglie, spesso capeggiate dai comandanti di Stazione, hanno proceduto a numerose perquisizioni nonché alla verifica della soglia di alcool degli automobilisti e centauri con l’ausilio di etilometro. Gli equipaggi delle Gazzelle dell’Arma hanno effettato molteplici posti di blocco e proceduto al controllo di oltre 150 autoveicoli ed all’identificazione di circa 400 persone. Sottoposti a controllo anche svariati esercizi pubblici e i luoghi maggiormente frequentati nonché pregiudicati sottoposti a misure di sicurezza.

I risultati sono stati assolutamente significativi ed hanno portato alla denuncia in stato di libertà di nove persone, a Mercogliano, è stato denunciato una commerciante, ritenuta responsabile dei reati di frode nell’esercizio del commercio e Vendita di prodotti con segni mendaci. All’esito del controllo, i carabinieri hanno rilevato irregolarità connesse con la detenzione e la rivendita di vari prodotti recanti sulle confezioni marchi contraffatti o privi del marchio di conformità “CE” (che dev’essere riportato su ogni confezione), apponendo come unica modifica all’originale solo uno spazio minore fra le due lettere e dandogli un diverso significato ovvero “China Export”. Circa un centinaio gli articoli (principalmente vestiti, maschere e accessori per la festa di Halloween) che i militari dell’Arma hanno sottoposto a sequestro, ritenuti non conformi ai requisiti di sicurezza previsti dalle direttive o regolamenti comunitari applicabili, per un valore commerciale di qualche migliaia di euro; un 30enne, sorpreso nel tentativo di rubare un costoso giubbino all’interno di un negozio di abbigliamento. La refurtiva è stata restituita all’avente diritto.

A Roccabascerana denunciato un 30enne, sottoposto alla libertà vigilata con obbligo di dimora all’interno di un centro terapeutico, per essersi allontanato arbitrariamente dalla citata struttura; un 65enne per aver trasgredito le prescrizioni inerenti al foglio di via obbligatorio; un 35enne è stato denunciato per il reato di danneggiamento in quanto, a seguito della mancata erogazione del resto, sferrava calci contro un distributore di sigarette ubicato nel centro di Avellino, rovinandone il meccanismo.

Ad Aiello del Sabato hanno denunciato un 25enne fermato alla guida di un’autovettura in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di alcool, confermata con test etilometrico. Oltre alla denuncia in stato di libertà è scattato il ritiro della patente di guida; a Montefredane, a conclusione degli accertamenti, hanno denunciato per “reiterazione nella guida senza patente” un 35enne già sanzionato per la stessa violazione lo scorso mese di luglio. A Serino hanno denunciato un ventenne di Solofra, ritenuto responsabile di spaccio di stupefacenti: avrebbe gratuitamente ceduto ad alcuni suoi amici dei “spinelli” confezionati con sostanza stupefacente di tipo hashish. Ad Ospedaletto d’Alpinolo hanno denunciato un 25enne che a seguito di perquisizione personale e veicolare, è stato trovato in possesso di una modica quantità di hashish. Inoltre, il giovane è stato denunciato per aver rifiutato l’invito di sottoporsi al test tossicologico. Inoltre è stato segnalato alla Prefettura di Avellino quale assuntore di stupefacenti.

L’attenzione al contrasto ai reati in materia di stupefacenti ha permesso anche di segnalare alla stessa autorità amministrativa altri tre giovani che a seguito di perquisizione sono stati sorpresi in possesso di modiche quantità di stupefacenti. E’ stata, infine, avanzata proposta per l’emissione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio nei confronti di quattro pregiudicati (due della provincia di Napoli e due della provincia di Benevento) che, sorpresi in atteggiamenti sospetti in prossimità di abitazioni isolate, non hanno fornito plausibili giustificazioni circa la loro presenza nella Valle Caudina.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico