Società

Obesità tra bambini e adolescenti: record negativo della Campania nel Sud Italia

di Francesco di Biase

Secondo gli ultimi dati resi noti dall’Istat, l’Istituto nazionale di statistica, con il report sugli “Stili di vita di bambini e ragazzi” per gli anni 2017 e 2018, relativo all’indagine “Aspetti della vita quotidiana”, la Campania presenta il più alto numero di minori in eccesso di peso di tutto il Sud Italia. Con una percentuale del 35,4% la nostra regione primeggia su Calabria, che ha il 33,8% di minori obesi, Sicilia e Molise che presentano, rispettivamente, un’incidenza del 32,5% e del 31,8% sulla media nazionale. In Italia, dunque, un minore su quattro è obeso, con un’alta incidenza tra i bambini di 3-10 anni.

Nel biennio 2017-2018, sono circa 2 milioni e 130mila bambini e adolescenti in eccesso di peso nel ‘Bel paese’ e, come se non bastasse, sono quasi 2milioni, il 22,7% della popolazione di 3-17 anni, coloro i quali non praticano alcuno sport o attività fisica nel tempo libero. C’è una correlazione inoltre tra livelli alti di sedentarietà e famiglie con status socioculturale più basso rispetto ad altri, e tra l’inattività fisica dei figli e quella dei genitori. Sono principalmente i giovani i cui genitori dichiarano di non praticare sport ad avere uno stile di vita sedentario, il 48% se entrambi i genitori sono sedentari contro il 9,8% se nessuno dei genitori lo è. Un fenomeno, quello dell’obesità, che si rileva non soltanto in Italia o nei Paesi Europei, ma anche nel resto del mondo.

L’Oms, Organizzazione Mondiale della Sanità, ha stimato infatti in 340milioni i bambini e adolescenti con peso in eccesso sull’intera popolazione del globo. Data l’entità del problema di salute pubblica, sono diversi i programmi di monitoraggio posti in essere. Dal 2007 la Regione Europea dell’Oms ha lanciato l’iniziativa “Cosi – Childhood Obesity Surveillance Initiative”, alla quale anche l’Italia partecipa con il Sistema di Sorveglianza “OKkio alla Salute” sotto il coordinamento dell’Istituto Superiore di Sanità che, a cadenza periodica, raccoglie informazioni su eccesso di peso, attività fisica e altri aspetti comportamentali per meglio descrivere l’evoluzione dello stato nutrizionale dei bambini e promuovere, contestualmente, corretti stili di vita e una sana alimentazione.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico