Società

Aversa, una rosa per Norma Cossetto: la studente istriana uccisa perché amava essere italiana

di Redazione

Sabato 5 ottobre, alle ore 12, all’ingresso del Parco Pozzi di Aversa, ex campo profughi, il Comitato 10 Febbraio e l’associazione Gioventù Aversana deporranno un omaggio floreale in ricordo di Norma Cossetto, la giovane studentessa istriana seviziata e uccisa nel 1943 dai partigiani jugoslavi di Tito, in spregio al suo desiderio di italianità.

La storia di Norma Cossetto, insignita dal presidente della Repubblica, Ciampi, della Medaglia d’Oro al Merito Civile alla memoria, è simbolica delle migliaia di italiani che negli anni del secondo conflitto mondiale caddero vittime dell’odio etnico lungo il confine orientale. Ancora una volta la città di Aversa rammenterà quella tragedia, che è anche parte della sua storia cittadina, avendo ospitato per decenni gli esuli giuliani in quello che fu il campo profughi baraccato. L’evento commemorativo si svolgerà in tutta Italia per iniziativa del Comitato 10 Febbraio, in collaborazione con le istituzioni locali, le associazioni degli esuli e patriottiche.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico