Aversa

Una “Scrittrice Smemorata” aversana racconta il mondo di Sira

Si fa chiamare “Scrittrice Smemorata”, ma sulle cose importanti, come l’amore e i buoni sentimenti, sembra avere una memoria di ferro, tale da permetterle di parlare all’infanzia, il tempo della memoria per eccellenza. Si tratta dell’autrice di un nuovo libro in uscita “Sira e il ricordo di Goodland”, distribuito dalla libreria “Quarto Stato” di Aversa. Una narrazione per i piccoli, edita da Kimerik, con protagonista una bambina che, come si legge sulla quarta di copertina, “ama il suo mondo” ma non ha, purtroppo, il dono di ricordare.

L’amore dell’autrice per la scrittura nasce in età già matura. “Semplicemente – si legge in un’intervista già rilasciata per Parlamitide.com – cominciai a scrivere a seguito della mia interruzione agli studi universitari, quando compresi che la scelta da me perseguita non era quella giusta. Da lì, pensando e ripensando a quanto fosse errato il sistema in cui mi trovavo e di quanto simile fosse questo a tanti altri che compongono la nostra società, mi balzò nella testa l’immagine di un mondo diverso, in cui ognuno potesse perseguire la strada giusta…”.

E’ probabile che per la sua Sira, nome della protagonista del romanzo, la Scrittrice Smemorata auspichi la stessa cosa, d’altra parte anche la struttura del libro persegue questo fine con la proposta di un gioco speculare tra un mondo “leggero e poco convenzionale” e di un altro “incoerente e passivo”. “Il mio libro? – racconta – Nasce dalla volontà di ‘cambiare le cose’. Molti giovani oggi compiono mestieri, lavori che si traducono in scelte imposte, spinti da obblighi e in altri casi da vere e proprie necessità. Ma ci siamo mai chiesti cosa ci piace in realtà e nel profondo del cuore? Quale sia quella strada che ci fa essere liberi, sicuri e di conseguenza felici? Ritengo personalmente che una delle cose più complicate al mondo sia scovare per un uomo la retta via da seguire. Quando qualcuno la trova è molto fortunato. Se la trovassimo tutti, sarebbe un’utopia, un mondo certamente migliore di quello in cui viviamo”. Profilo Instagram: @lascrittricesmemorata

IN ALTO UNA GALLERIA FOTOGRAFICA

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico