Salerno Prov.

Salerno, furti di computer in scuole del Vallo di Diano: 2 arresti

 I carabinieri della compagnia di Sala Consilina (Salerno), all’esito di un’articolata attività investigativa, coordinata dalla Procura Lagonegro (Potenza), hanno dato esecuzione ad un’ordinanza cautelare nei confronti di due pluripregiudicati – un 24enne ed un 39enne di Somma Vesuviana (Napoli) – ritenuti responsabili di numerosi furti pluriaggravati a danno di diverse scuole della provincia di Salerno, in particolare nel comprensorio del Vallo di Diano, e di una sede municipale.

L’indagine, convenzionalmente denominata “Safe Schools” (“Scuole Sicure”), condotta dal nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Sala Consilina, in pochi mesi, hanno fatto luce sui furti consumati in scuole situate nei comuni salernitani di Padula, Sassano, Monte San Giacomo, San Pietro al Tanagro e Casalbuono e nella sede del Municipio di San Pietro al Tanagro, dove venivano complessivamente asportati 46 personal computer, in dotazione alle istituzioni scolastiche ed all’Ente locale, per un valore complessivo di circa 20mila euro.

Le investigazioni hanno consentito anche di svelare il modus operandi dei malviventi, i quali preparavano ed eseguivano gli atti predatori utilizzando, per raggiungere gli obiettivi ed eludere il rintraccio ed i controlli delle forze di polizia, autovetture di media cilindrata, prese a noleggio presso società di “car rental” nell’hinterland napoletano. Nel corso delle attività di prevenzione svolte dai Carabinieri in sinergia con gli elementi investigativi emergenti, venivano anche sventati due furti in due diverse scuole, con la fuga dei malviventi.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Avellino, esplosione nel palazzo vescovile: tre feriti, bloccato un sospetto - https://t.co/mGYuuOolpa

Migranti su Ocean Viking, Salvini: "Nessuno sbarco in Italia". Se ne occupa Malta, poi invio in 6 Paesi Ue - https://t.co/CnDLHKdXbN

Violenta la figlia di 2 anni e mette il video sul web: arrestato - https://t.co/CmEeJwqdOk

Condividi con un amico