Cronaca

Napoli, poliziotti sparano a pitbull dopo aggressione: poi lo soccorrono, ma muore

di Redazione

Un pitbull è deceduto dopo essere stato ferito a Napoli da agenti di polizia nel tentativo di fermare il cane che, durante la consegna di una notifica ad un uomo agli arresti domiciliari, ha aggredito e preso a morsi un loro collega.

Dopo il ferimento, i poliziotti hanno deciso di non aspettare la speciale ambulanza veterinaria che tardava a raggiungere l’abitazione in via Cesare Rosaroll e, caricato il cane nell’auto di servizio, lo hanno portato al pronto soccorso veterinario dove è morto poco dopo.

Allo sparo sono seguiti momenti concitati durate i quali l’uomo agli arresti ha sferrato un pugno ad uno degli agenti presenti. All’uomo, 25enne, con precedenti per truffa e maltrattamenti in famiglia, viene contestato il possesso del pitbull, proibito a chi è in regime detentivo, mentre si sta verificando se l’animale sia fornito del microchip identificativo.

IN ALTO IL VIDEO

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico