Aversa

Aversa, Golia annuncia “una giunta tecnica di alto profilo”: le prime indiscrezioni

«Avremo una giunta tecnica composta da professionisti di alto profilo». Il nuovo sindaco di Aversa, Alfonso Golia, non ha dubbi sulla composizione dell’esecutivo che andrà a nominare da qui a qualche giorno e che dovrà farsi carico della realizzazione del programma elettorale della coalizione che ha trionfato il 9 giugno scorso. «In campagna elettorale – ha continuato il primo cittadino normanno – abbiamo detto chiaramente che avremmo privilegiato la competenza e manterremo l’impegno. Ovviamente, questi tecnici lavoreranno in sintonia con i gruppi di lavoro che creeremo. Quel famoso cantiere delle idee del quale abbiamo parlato, non sarà solo una questione di parole».

Per quanto riguarda i nomi, Golia afferma di non aver ancora avvicinato tutti gli interessati per verificarne la disponibilità e, quindi, non intende farne. In giro, ovviamente, circolano già alcuni di questi. Si va dal docente di mobilità urbana del dipartimento di Ingegneria dell’Università “Vanvitelli” Armando Cartenì, che sulla città normanna ha effettuato diversi studi ed ha ben chiara la situazione della mobilità nel suo complesso, al professore di urbanistica del dipartimento di Architettura della “Federico II” Alberto Coppola, anche lui profondo conoscitore della realtà urbanistica cittadina.

Ad essere contattati potrebbero essere anche l’avvocato amministrativista Fabrizio Perla e la commercialista Francesca Sagliocco, che ha già ricoperto il ruolo di assessore tecnico in una delle giunte dell’amministrazione guidata da Enrico De Cristofaro. Quello che sembra essere certo, invece, è che nessuno dei consiglieri comunali di maggioranza ha intenzione di rivendicare eventuali presenze nell’esecutivo. Rimane, però, l’interrogativo sulla carica del presidente del Consiglio comunale. Il consigliere con maggiore numero di voti è Alfonso Oliva, che, però, siede nei banchi dell’opposizione. Dopo di lui c’è Carmine Palmiero, il più accreditato, ma c’è chi ipotizza anche la nomina di Paolo Santulli, per la lunga esperienza maturata tra i banchi del consiglio comunale e in parlamento.

Il nuovo sindaco ha anche un altro nodo da sciogliere, quello che riguarda i dirigenti comunali. A brevissimo il responsabile dell’area finanziaria e attività complesse Claudio Pirone andrà in pensione, Raffaele Serpico dell’area tecnica ed urbanistica ha il contratto in scadenza, Pietro D’Orazio ha vinto la gara per sostituirlo, ma non è mai stato assunto. «La situazione – ha dichiarato Golia – mi è nota. Vedremo come fare in tempi brevi, quello che è certo è che ho intenzione di rivedere gli accorpamenti dei settori».

Passando ad argomenti concreti Golia non nasconde che «la situazione è disastrosa sotto ogni punto di vista, soprattutto quello finanziario. I primi argomenti da affrontare, infatti, sono la verifica della possibilità di utilizzare i residui, infoltire le telecamere di sicurezza, l’utilizzazione di spazi che oggi sono chiusi ai cittadini pur essendo di proprietà pubblica, tipo ex Opg e Maddalena». In questo senso, il sindaco, nel corso di un primo incontro informale con i dirigenti ha chiesto loro una relazione scritta per ogni settore con l’intento di capire quali sono, al momento, le attività in itinere.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico