Società

Napoli, reparto “chiuso per festa”: sospeso il primario Pignatelli

di Redazione

Il direttore generale della Asl Napoli1, Mario Forlenza, fa sapere di aver informato oggi il primario Francesco Pignatelli della sospensione “per motivi cautelari con riferimento a notizie riferite da più parti” attraverso WhatsApp in attesa domani della formalizzazione del provvedimento. Forlenza aggiunge anche di aver convocato il medico per domattina.

Nella notte tra il 6 e 7 luglio, all’Ospedale del Mare, l’Unità operativa di Chirurgia vascolare era rimasta chiusa perché il personale, tra ferie e turni, aveva partecipato, in un noto locale del litorale flegreo, alla festa del primario che aveva appena ricevuto la nomina. L’ipotesi alla quale stanno lavorando i carabinieri del Nas è quella di interruzione di pubblico servizio. Al posto di Pignatelli, Forlenza ha affidato l’incarico a Massimo Tatafiore, che si occuperà di dirigere l’unità operativa. “Pignatelli mi ha confermato di avere chiuso il reparto e trasferito i degenti in altre stanze. Nessuno ha subìto danni – sottolinea  il manager – ma ci sono i danni di immagine che abbiamo subito a fronte di un lavoro faticoso e durissimo che stiamo facendo per far funzionare al meglio l’Ospedale”.

Oggi sul caso, in occasione del suo tour tra gli ospedali napoletani, compreso l’Ospedale del Mare, è intervenuta il ministro della Salute, Giulia Grillo: “Non basta oggi dire che ci sono persone dispiaciute. E’ una cosa che non doveva accadere. Ci sono vari gradi di responsabilità e noi li accerteremo tutti e agiremo di conseguenza”, ha detto l’esponente del governo Conte (guarda il video).

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico