Società

Kenya, a Nairobi una scuola di cucina italiana “a domicilio”

di Antonio Arduino

Nairobi è la città delle opportunità. Opportunità di trovare lavoro per cittadini europei, in particolare italiani. Una delle possibilità è quella che si è inventata un 41enne napoletano che fino a sei anni fa viveva al Vomero Alto. Ed è quella di fare scuola di cucina italiana.

Un’attività che svolge su appuntamento, all’interno delle abitazioni dei tanti che amano mangiare italiano. Punto di forza dell’iniziativa è l’insegnamento della produzione di pasta fresca che Luca, diplomato all’istituto alberghiero, prepara utilizzando esclusivamente prodotti italiani per garantire la qualità del cibo che verrà poi utilizzato dai suoi “studenti”. E’ un’opportunità che dà spazio ad altre attività, prima delle quali la professione di chef a domicilio, nota anche in Italia ma a prezzi esorbitanti. In Kenya questa scelta da privilegiati diventa accessibile ad un numero percentualmente più alto di amanti del buon cibo.

IN ALTO IL VIDEO

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico