Cronaca

Orta di Atella, torna sul terrazzo del Comune e minaccia di lanciarsi: “Voglio un posto per dormire”

di Redazione

Orta di Atella – E’ tornato a salire sul terrazzo della casa comunale il 46enne di Orta di Atella che già ieri, minacciando di lanciarsi nel vuoto, aveva messo in atto un’analoga protesta ma era stato convinto a desistere dagli operatori dell’associazione “Il filo della vita” che lo avevano preso provvisoriamente in affido.

Ma stamani, intorno alle 12, l’uomo ha lasciato la struttura dell’associazione ed è risalito sul terrazzo del Municipio atellano. Da quanto si apprende, l’uomo, single, dopo la morte della madre con la quale viveva, ha subìto lo sfratto, restando senza una dimora.

La sua richiesta è molto semplice: vuole un tetto sotto cui vivere dignitosamente, non avendo i mezzi per poter provvedere ad affittare un appartamento. Ed è per questo che, pur apprezzando la solidarietà mostrata dagli operatori dell’associazione, chiede l’immediato intervento delle istituzioni.

Sul posto sono giunte le forze dell’ordine per tentare, ancora una volta, di convincere l’uomo a non compiere il gesto estremo. Poco dopo è stato fatto scendere con la promessa di un aiuto.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico