Cronaca

Dramma al Tribunale di Napoli: carabiniere casertano si uccide con un colpo di pistola

di Redazione

Napoli – Momenti drammatici, stamani, al Palazzo di Giustizia di Napoli dove Giovanni Antonio Mellucci, 45 anni, maresciallo dei carabinieri, residente a Portico di Caserta, nella frazione Musicile, in forza al reparto che fornisce assistenza alle udienze dibattimentali, si è suicidato sparandosi un colpo di pistola con l’arma d’ordinanza.

L’episodio si è verificato al 29esimo piano del tribunale, nell’area adibita ad eliporto, in un momento in cui la zona era deserta. L’uomo è salito sul terrazzo della Torre A e ha tentato di spararsi alla testa. Soccorso con un’eliambulanza e condotto in ospedale in gravi condizioni è poi deceduto.

Il gesto estremo del sottufficiale dell’Arma sarebbe legato a vicende private. Da alcuni mesi il 45enne, che aveva prestato servizio anche al nucleo informativo del comando provinciale, si era separato dalla moglie.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico