Italia

Catania, la sede di un movimento politico era una sala slot

Ventinove persone sono state denunciate dai poliziotti della squadra mobile e del commissariato Borgo-Ognina per gioco d’azzardo aggravato e raccolta abusiva di scommesse. I controlli sono stati effettuati nei quartieri di Picanello, Borgo-Sanzio, Barriera, San Cristoforo e San Giorgio-Librino. In tutto 72 le apparecchiature di videogiochi, manomesse con un’apposita scheda che le convertiva in video poker e in slot machine sequestrate, insieme a mille gettoni usati per l’attivazione dei giochi d’azzardo, le stampanti termiche per emissione delle schedine/coupon scommesse, un intero locale dove si svolgeva il gioco d’azzardo, sei computer utilizzati per le scommesse abusive e vario materiale elettrico utilizzato per convertire l’impianto dei locali e ripristinare, alla bisogna, i videopoker e le slot machine in videogiochi leciti per eludere i controlli di polizia. Elevate multe per 100mila euro.

Uno dei controlli, lo scorso 19 gennaio, ha interessato la sede di un movimento politico nei pressi di piazza Abramo Lincoln, ufficialmente circolo ricreativo senza scopo di lucro, dove però sono stati trovati numerosi avventori e sono state sequestrate dieci apparecchiature per gioco d’azzardo. Uno dei presenti aveva lasciato uno zio di 88 anni (del quale aveva la gestione del conto corrente) all’esterno del locale, chiuso in macchina ad aspettare. L’uomo ha ammesso che i 400 euro di cui è stato trovato in possesso per il gioco erano stati precedentemente prelevati dal conto dello zio che era in macchina, con i finestrini alzati, scalzo e in stato confusionale, già da ore.

Un altro controllo ha interessato, sempre vicino, piazza Lincoln, un’attività commerciale, poi risultata fittizia, che si presentava quale sede operativa di una società volta a promuovere servizi alle imprese, munita di una sala d’accoglienza allestita all’interno del negozio. Ma dietro una parete con porta a scomparsa c’erano persone in diverse sale adibite a casinò, dov’erano state installate un elevato di numero apparecchiature videopoker, slot machine e persino un’attività di somministrazione di alimenti e bevande. In ultimo, è stato controllato uno stabile sito nel quartiere “San Giorgio” il cui proprietario aveva allestito, all’interno di un deposito di circa 250 metri quadri, posto al piano terra dell’edificio, una sala con giochi d’azzardo e scommesse illegali.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico