Cronaca

Camorra, pizzo tramite sms: 2 arresti a Castellammare di Stabia

di Redazione

Castellammare (Napoli) – Un “pizzo 2.0” che intimava il pagamento della “rata” tramite sms. Due estorsori sono stati arrestati dai carabinieri a Castellammare di Stabia, nel Napoletano: Vincenzo Spagnuolo, 33 anni, già sottoposto alla libertà vigilata, ed un 18enne suo complice.

I due, muniti di smartphone, si erano recati dal titolare dell’esercizio commerciale al quale avevano fatto leggere un sms con scritto: “Vengo a nome di Scanzano, dammi 1.500 euro per i carcerati”. “Scanzano” stava ad indicare la roccaforte del clan D’Alessandro. Al rifiuto del barista, Spagnuolo si appropriava dei soldi contenuti nella cassa, circa 200 euro, annunciando che sarebbe tornato il giorno dopo a prendere il resto.

Poco dopo, però, sono giunti i carabinieri della locale compagnia che hanno tratto in arresto gli estorsori. Spagnuolo è stato trovato in possesso dei soldi sottratti dalla cassa, mentre in casa del suo complice i militari dell’Arma hanno rinvenuto un revolver a salve. Entrambi sono stati condotti in carcere con l’accusa di per estorsione aggravata dal metodo mafioso.

IN ALTO IL VIDEO

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico