Politica

Aversa, Fi: “Patto Noi Aversani-Sinistra per far cadere De Cristofaro”. Pd: “Tacete”

di Antonio Taglialatela

Aversa – Il movimento “Noi Aversani”, ispirato al progetto del compianto sindaco Giuseppe Sagliocco, da sempre vicino agli ambienti del centrodestra, si sarebbe “buttato a sinistra”, vicino alle posizioni di “Campania in Movimento” del consigliere regionale Alfonso Piscitelli, con lo scopo di far cadere, in accordo con il Pd, l’amministrazione aversana del sindaco Enrico de Cristofaro. Lo sostiene Forza Italia Aversa che, attraverso il presidente Paolo Galluccio e il coordinatore Orlando de Cristofaro, lancia dure accuse agli ex alleati di maggioranza, di cui fa parte l’ex vicesindaca Federica Turco, vista in prima fila alla presentazione del movimento di Piscitelli, tenutasi a Caserta, al Belvedere di San Leucio (guarda il video). A replicare è il Partito Democratico, indirettamente chiamato in causa, per il quale Fi “deve restare zitta” poiché “è l’ultima che può parlare di coerenza”.

Fi: “Violato il patto con gli elettori” – “La mancanza di coerenza politica ormai è di casa. – sbottano i forzisti – In politica esistono delle regole sacrosante ed immutabili ed una di quelle è il patto con gli elettori. Voi l’avete completamente disatteso. Oggi è stato palesato finalmente l’accordo, preso da ‘Noi Aversani’ con il consigliere regionale Piscitelli e con parte del centrosinistra per far mancare i numeri all’amministrazione. Altro che bene della città! Altro che l’interesse della collettività! Altro che non condividere più il programma! Se così fosse realmente stato, certamente, il movimento ‘Noi Aversani’, al massimo, avrebbe dovuto sposare una linea di opposizione ma sempre di destra. Infatti, ‘Noi Aversani’, quale movimento politico fondato dal compianto sindaco Sagliocco, da sempre, si è ispirato ai principi e ai valori di centrodestra. L’interlocuzione, ed oggi, addirittura la presenza di rappresentanti di sinistra sono la più chiara, viva e fervida testimonianza di un movimento senza più né anima né identità politica e, che, ha disatteso il proprio credo politico tradendo i fondatori del movimento”.

“Ad abundantiam, poi, – continuano da Forza Italia – è avvilente vedere una nostra ex iscritta e coordinatrice del gruppo giovanile – Federica Turco – aderire a progetti di sinistra, solo, probabilmente, per essere vicini a figure istituzionali, come Piscitelli, che, in Regione, si trovano vicino al governatore De Luca”. “Il gruppo di Forza Italia Aversa – concludono Galluccio e de Cristofaro junior – resta, pertanto, davvero sbigottito, ancor di più quando si parla di giovani che si propongono come nuovo a parole ma, che, con comportamenti ed atteggiamenti incoerenti, nei fatti, cambiano casacca da destra a sinistra solo per il raggiungimento di obiettivi personali. Gli elettori devono sapere che la coerenza in casa Noi Aversani è ormai una chimera. Quella di oggi è una pagina triste della politica aversana e di un movimento che, nato ispirandosi a destra, si ritrova a sinistra”.

Pd: “Fi ha la memoria corta” – “I dirigenti di Forza Italia di Aversa hanno la memoria corta. Leggere lezioni di coerenza politica dopo quanto accaduto negli ultimi mesi, durante i quali l’amministrazione comunale è rimasta in sella grazie a cambi di casacca in cambio di poltrone in giunta, è molto più che un paradosso. Farebbero molto meglio a tacere”. E’ il commento del Partito Democratico di Aversa alle dichiarazioni dei forzisti di maggioranza. “Dovrebbero essere gli ultimi a poter parlare di coerenza e rilasciare ‘patenti’ – continuano i democratici – soprattutto se alle spalle si ha una storia fatta di cambi di partito. Giova ricordare, a tal proposito, anche quanto accaduto alle amministrative quando non esitarono a indossare un abito civico per poi rimettersi quello partitico per seguire i diktat dei propri padrini politici ma è evidente che con queste prese di posizione a mezzo stampa si cerca di coprire divisioni e spaccature interne che tra l’altro hanno paralizzato la nascita del mega gruppo di Forza Italia in consiglio comunale ad Aversa. Ci dicano, e dicano alla città, piuttosto, perché l’adesione a Forza Italia di 11 consiglieri comunali è rimasta soltanto sulla carta”. “Galluccio e de Cristofaro – concludono dal Pd – poi dovrebbero anche spiegare ai cittadini come mai questa amministrazione è totalmente fallimentare, non riesce a garantire nemmeno l’ordinaria gestione e manutenzione. Insomma, invece di parlare attraverso i giornali si mettessero al lavoro per affrontare i problemi della città”.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico