Cronaca

Gioielliere ucciso in casa durante un tentativo di rapina

di Redazione

Un gioielliere di 63 anni, Giuseppe Manca, proprietario della gioielleria Cose Belle di Sorgono, nel Nuorese, in corso IV Novembre, è stato ucciso in casa, probabilmente durante un tentativo di rapina. L’uomo, che viveva solo, è stato trovato privo di vita nella sua abitazione, imbavagliato e legato a una sedia.

La scoperta del cadavere è avvenuta intorno a mezzogiorno. Sul posto il 118, i carabinieri della compagnia di Tonara, il magistrato di turno della Procura e gli specialisti del Ris di Cagliari.

L’uomo era scomparso da alcuni giorni. A trovare l’uomo sono stati i vigili del fuoco intervenuti dopo l’allarme lanciato dai parenti e dai vicini che non avevano sue notizie.

Non è chiaro se il gioielliere sia stato ucciso o sia morto per un malore. Sul suo corpo non ci sarebbero segni evidenti di violenza né ci sarebbero tracce di sangue.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico