Cronaca

Carabiniere spara contro malvivente: accusato di eccesso di legittima difesa

di Stefania Arpaia

E’ accusato di eccesso di legittima difesa un carabiniere che ha aperto il fuoco contro un malvivente.

Il militare era in servizio e, durante un posto di blocco, dopo aver intimato l’alt ad un ladro a bordo di una Fiat Bravo, ha aperto il fuoco contro il malvivente che aveva tentato di investirlo. Il colpo esploso è però stato fatale per il ladro che trasferito in ospedale è stato dichiarato dai medici clinicamente morto.

La vittima è un giovane di origine albanese. Il proiettile, in base a una prima ricostruzione, avrebbe colpito il montante dello sportello dell’auto per poi finire nella testa della vittima.

“Volevo evitare l’auto, mi sono sbilanciato ed è partito un colpo”, ha raccontato il carabiniere. L’uomo è indagato per lesioni colpose gravissime per eccesso di legittima difesa.

“Ha fatto solo il suo dovere – hanno detto gli abitanti di Monte San Giusto, in provincia di Macerata -, e cioè quello di proteggere i cittadini. Cos’altro avrebbe dovuto fare? Stiamo dando vita a un comitato di difesa per lui e presto sarà pronto un conto corrente a sostegno di lui e dei suoi famigliari. Ci sono carabinieri di mezza Italia che si sono dichiarati disponibili a versare soldi su quel conto”.

Nel frattempo, è caccia ai due complici, altri due uomini albanesi, indagati per tentato furto e per ricettazione. La vittima, hanno fatto sapere fonti investigative, è stata trovata in possesso di oggetti d’oro e di utensili per lo scasso.

Del cosa si occupa il pm di Macerata Enrico Riccioni.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico