Cronaca

In manette pilota Audi gialla: fermato tra Grecia e Albania

di Stefania Arpaia

Venezia – E’ finito in manette il bandito Vasil Rama, albanese di 36 anni, latitante dal 2011, noto come il pilota dell’Audi gialla.

L’arresto è stato eseguito mercoledì mattina, intorno alle 10, dai militari dell’Arma di Venezia che hanno individuato l’uomo al confine tra l’Albania e la Grecia. L’uomo si sentiva ormai braccato dalle forze dell’ordine italiane e aveva deciso di fuggire.

Uno degli ultimi episodi lo hanno visto protagonista mentre imboccava contromano l’autostrada nei pressi del casello di Spinea, non lontano da Venezia. L’auto era stata rinvenuta bruciata, a Olmè di Fonte, in provincia di Treviso, lo scorso 25 gennaio.

La vettura era stata rubata a Milano il 26 dicembre 2015 ed era stata utilizzata da una banda specializzata in furti. I malviventi erano sempre riusciti a fuggire agli inseguimenti delle forze dell’ordine procedendo ad altissima velocità.

Le indagini sono state svolte dalla procura di Venezia con l’ausilio di quella di Parma. Fonti locali hanno riferito che l’uomo è stato bloccato grazie al servizio di cooperazione internazionale del Ministero dell’Interno e con la collaborazione della polizia ellenica. 

Rama è ora detenuto nelle carceri greche, in attesa della formalizzazione delle procedure di estradizione, che dovrebbero ricondurlo in Italia.

Commenti chiusi.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico