Cronaca

Neonato chiuso in un sacchetto e gettato tra i rifiuti: salvato da una donna

di Redazione

Un neonato, con il cordone ombelicale ancora attaccato, chiuso in un sacchetto e gettato in un cassonetto dell’immondizia. E’ accaduto in pieno centro a Santa Maria di Sala, nel Veneziano.

Una donna, stando a quanto emerso, ha sentito il pianto disperato del piccolo e ha chiamato i soccorsi. Il neonato, di carnagione bianca, è stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Dolo. Le sue condizioni sarebbero buone.

La madre che ha abbandonato il bambino ha ora dieci giorni di tempo per farsi viva. Se nessuno chiederà il piccolo, scatterà l’iter per l’affidamento.

Proprio un anno fa un’altra bambina era stata abbandonata, sempre a Santa Maria di Sala, e ritrovata sul portone della chiesa. La piccola, battezzata con il nome di Martina, avvolta in una copertina rosa all’interno di una borsa della spesa, era stato scoperta e salvata da una suora.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico