Cronaca

India, 15enne stuprata e bruciata viva: è in fin di vita

di Stefania Arpaia

New Delhi – Da un lato l’emancipazione femminile, dall’altro la sottomissione e la totale mancanza di rispetto verso colei che è considerata un oggetto. E’ ciò che accade in India, dove una ragazzina di appena 15 anni è stata violentata e bruciata viva.

Quello della violenza sulle donne, soprattutto minori, è un fenomeno particolarmente diffuso sul territorio indiano. La vicenda si è verificata nella capitale a New Delhi, all’alba di lunedì mattina.

Secondo quanto riferito dal “The Times of India” che ha riportato la notizia, la giovane è ricoverata in fin di vita in un ospedale della capitale. Ha riportato ustioni su oltre il 90% del corpo. La violenza sessuale è avvenuta sulla terrazza del palazzo in cui la 15enne viveva insieme ai genitori, a Greter Noida, vicino New Delhi.

Fonti locali hanno fatto sapere che per il reato è stato arrestato un ragazzo di 20 anni, trovato con le mani ferite da ustioni. Il giovane è accusato di stupro, tentato omicidio, aggressione a un minore e lesioni gravi. 

Da quanto ricostruito il giovane arrestato, che vive nello stesso villaggio della vittima, sarebbe entrato nella casa della ragazzina di notte e avrebbe chiesto alla vittima di salire sul tetto dove è avvenuta la violenza sessuale e poi il tentato omicidio. Le urla dell’adolescente sono state udite dai genitori che l’hanno salvata mentre bruciava viva.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico