Sant’Arpino

“Speranza” e “Alleanza Democratica” si contendono la piazza per il comizio

Sant’Arpino – Si sono svolti martedì e mercoledì i primi due incontri con i tavoli programmatici di “Speranza e Futuro” per la stesura del programma elettorale. “Tributi comunali e Bilancio” e “Organizzazione dell’apparato amministrativo” gli argomenti dei due tavoli di lavoro.

Affollate e proficue le discussioni che saranno continuate in successivi incontri vista l’ampiezza e la complessità degli argomenti. Tanti gli spunti interessanti che sono emersi nel corso delle due serate.

Fra l’atro il tavolo di coordinamento sui tributi comunali ha deciso di avviare un monitoraggio conoscitivo presso tutti gli esercenti commerciali al fine di capire meglio le problematiche del settore ed avere una panoramica esaustiva delle aspettative di una categoria sociale, che ha subito profonde vessazioni da un sistema tributario comunale gravoso ed iniquo.

“Ascoltare il territorio per programmare” sembra essere questa  la linea guida che pervade il movimento, il quale ha avviato attraverso i seminari anche una campagna di ascolto e conoscenza per coinvolgere la cittadinanza in un nuovo modo di fare politica.

Le domande del questionario da sottoporre ai commercianti, saranno presentate e discusse nel seminario che si terrà nella sede di via Tenente Leone D’Anna questa sera, alle ore 19, sul tema: “I Tributi Locali e la giusta contribuzione”, che vedrà la partecipazione dell’avvocato tributarista Alfredo Di Franco, noto per le sue battaglie a difesa dei contribuenti. Anche in questo caso, come nei seminari precedenti sarà consentito al pubblico di poter interagire con il relatore e ricevere informazioni utili a comprendere il complesso mondo della macchina amministrativa.

“Stiamo cercando in questo modo di avvicinare la gente alla buona politica. – dichiara il coordinatore politico del movimento, Giuseppe Dell’Aversana – Il paese esce da anni di assenza della politica e di mortificazione del confronto civile. Occorre riportare la gente alla discussione ed al confronto per far capire la bellezza e la complessità della vita amministrativa attraverso la politica partecipata. I nostri seminari hanno anche questa funzione civica oltre che informativa. Non a caso dalla sua nascita ad oggi ‘Speranza e Futuro’ ha avviato un’intensa attività politica coinvolgendo i cittadini in diverse iniziative che hanno riportato in paese il gusto di fare politica”.

Tuttavia, in queste ore si registrano forti tensioni e viva preoccupazione in seno al movimento che a tutt’oggi non ha ancora ricevuto l’autorizzazione per il comizio da parte del locale comando dei vigili urbani. Sembra che il gruppo di “Alleanza Democratica”, per evitare lo svolgimento del comizio di “Speranza e Futuro” abbia chiesto ed ottenuto la piazza Umberto I per la mattinata di domenica 21 febbraio nonostante abbia in concomitanza un convegno sul Puc nella sala convegni del Palazzo Ducale.

“Domenica 14 a causa della pioggia – dichiara il presidente di “Speranza e Futuro”, Stefano Cicala – non abbiamo tenuto il comizio e tutti sapevano che lo avremmo rinviato alla domenica successiva. Quella di Alleanza Democratica è un’iniziativa pretestuosa per impedire un nostro legittimo diritto. Non è possibile che loro svolgano due manifestazioni contemporaneamente e noi nessuna”.

Su questo diniego si prevedono roventi polemiche in paese, poiché il movimento politico di via D’Anna è intenzionato a tenere comunque il comizio di presentazione per domenica 21 febbraio.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico