Cronaca

Un chilo e mezzo di hashish in casa: due arresti nel Catanese

di Redazione

Biancavilla (Catania) – Sabato sera i carabinieri della stazione di Biancavilla e della compagnia di Paternò (Catania), coadiuvati dal nucleo cinofili e dai colleghi del battaglione “Sicilia”, hanno fatto irruzione in uno stabile di via Tacito.

Grazie al fiuto del cane antidroga, il pastore tedesco “Auro”, i militari sono riusciti a scovare e sequestrare, in due distinte unità abitative, quanto in seguito elencato: nell’appartamento di Bruno Scimonelli, tre panetti di hashish avvolti in cellophane trasparente, sette dosi di hashish già pronte da smerciare, circa 5mila euro in contanti (presumibilmente incassati dall’attività di spaccio) ed un bilancino di precisione. Nel secondo appartamento di Francesco Di Maggio due panetti di hashish avvolti in cellophane trasparente ed un bilancino di precisione.

La droga, quasi 1500 grammi, tradotta in termini di vendita al dettaglio poteva essere trasformata, come appurato dagli esperti dell’Arma, in almeno 7mila dosi che, rivendute, avrebbero potuto far guadagnare ai “pusher” una somma vicina ai 10mila euro.

Gli arrestati sono stati trasferiti nel carcere di Piazza Lanza.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico