Cronaca

Reggio Calabria, uccide il cognato e scappa: arrestato

di Redazione

Reggio Calabria – Giuseppe Alampi, 32enne di Montebello Jonico, nel Reggino, è stato arrestato dai carabinieri dopo che domenica sera, al culmine di un litigio, ha ucciso a colpi di pistola il cognato Antonino Salvatore, di 42 anni, per poi scappare.

I militari della compagnia di Melito Porto Salvo lo hanno trovato lunedì mattina a casa del padre, dopo una notte di fuga nei boschi. Alla base dell’omicidio ci sarebbero dissidi familiari che perduravano da tempo. Il delitto è avvenuto nella tarda serata di domenica, nella frazione Serro di Fossato.

La vittima, centrata con due colpi al torace con un’arma detenuta illegalmente dall’omicida, risiedeva con la famiglia a Reggio Calabria e si trovava nel suo paese di origine per raggiungere la moglie e sorella di Alampi che, nella frazione di Montebello, assisteva alcuni anziani parenti. La lite, prima con la sorella e poi con il cognato, è avvenuta proprio davanti all’abitazione dei parenti.

Disoccupato, Alampi era da poco uscito dal carcere, dove era finito con l’accusa di tentato omicidio: aveva programmato di uccidere un uomo, forse per vendetta. Durante l’agguato era rimasta ferita anche una bambina.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico