Cronaca

Marigliano, operai senza stipendio: uno si taglia il polso con un coltello

di Redazione

Marigliano (Napoli) – Protesta “estrema” di undici lavoratori del sito di ecoballe in località Boscofangone, a Marigliano, che da tre anni non percepiscono lo stipendio.

Uno di loro, Salvatore Bottiglieri, è salito in cima ad una delle colline di rifiuti, con in mano un coltello, e si è tagliato il polso sinistro. “Non ho niente da perdere, ormai mi hanno ridotto all’elemosina”, ha gridato l’operaio, addirittura puntandosi il coltello alla gola.

A placare gli animi la salita di un dirigente che si è arrampicato con una scala sull’ecoballa. Ma non era finita, altri operai si sono calati nelle vasche di raccolta percolato, con seri rischi per la propria salute. “Siamo esasperati”, gridano.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico