Sport

Tania Cagnotto: oro nel mondiale di tuffi

di Emma Zampella

Una gioia immensa quella dell’azzurra Tania Cagnotto che ha conquistata la medaglia d’oro nella finale del trampolino da un metro femminile. La competizione è inserita nel mondiale di tuffi in Kazan. Dietro i suoi 310,85 punti le cinesi Shi Tingmao (309,20) e He Zi (300,30), rispettivamente medaglia d’argento e di bronzo. La campionessa azzurra conquista così il primo oro per l’Italia ai Mondiali di Kazan.

La Cagnotto ha conquistato in gare individuali il bronzo dal trampolino 3m a Montreal 2005, Melbourne 2007 e Roma 2009 e dal trampolino 1m l’oro a Kazan 2015, l’argento a Barcellona 2013 e il bronzo a Shanghai 2011. Insieme a Francesca Dallapè l’argento nel sincro trampolino a Barcellona 2013 e Shanghai 2011.

“Ho sempre messo sullo stesso piano la vittoria di un Mondiale e una medaglia olimpica. Una di queste cose la volevo raggiungere e finalmente è successo”, dice Tania tra le lacrime di gioia del dopo gara. “Avevo strane sensazioni già nelle eliminatorie – racconta – non vedevo l’ora di fare questa gara, sapevo di potercela fare. Ho chiuso in bellezza. Oggi è uno dei momenti più belli della mia vita. Sono al settimo cielo”.

Un oro che arriva in cinque tuffi, tutti perfetti, tutti da incorniciare. Uno e mezzo ritornato: Tania si piazza subito prima, al primo obbligatorio va a 63,60, dietro si capisce subito che c’è molta confusione e l’azzurra disorienta le rivali. La cinese Shi Tingmao le sta dietro a 61.20, la collega He Zi staccata 56.40. Tania inizia con due 9 e un 8.5. Sicura come non mai.  Uno e mezzo avanti: arrivano tre otto, il parziale va a 126 e lei per festeggiarlo si lancia nella vasca dell’idromassaggio con uno splash soddisfatto. In scia, non troppo ravvicinata, sempre le cinesi a 11.90 e 14.40 da Cagnotto cioè addirittura quarta e sesta. Uno e mezzo indietro: fioccano gli 8.5 (3). Uno e mezzo rovesciato con avvitamento: a un tuffo dalla fine sono 10 punti su Shi Tingmao e 15 su He Zi. Per l’italiana due 8.5 e un 8. Uno e mezzo rovesciato, il tuffo finale. Con tre 8.5, chiude a 310.85. E non c’è più nulla da dire. Lei si copre la faccia, il padre la abbraccia, la squadra impazzisce, la Cina tace. Non è Londra ma chi se ne importa.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico