Cronaca

Poliziotto si spara alla testa nel seggio elettorale: è gravissimo

di Redazione

Verona – Un agente della polizia ferroviaria in servizio ad un seggio elettorale a Verona si è sparato alla testa. E’ successo intorno alle 23 di domenica sera.

L’uomo, 40 anni, era uscito nel cortile della sede elettorale, dove avrebbe avuto un litigio con la propria compagna. Poco dopo si è esploso un colpo alla tempia.

Ora si trova in ospedale in condizioni gravissime.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico