Home

Porto Empedocle, 317 migranti tratti in salvo dalla Guardia di Finanza

Porto Empedocle –317 migranti – tra cui 47 donne ed 1 minore – in prevalenza di origine subsahariana e siriana, sono stati tratti in salvo nel Canale di Sicilia dal pattugliatore “Monte Cimone” della Guardia di Finanza.

Altri 249 migranti sono stati trasferiti a Porto Empedocle a bordo del traghetto di linea Sansovino, proveniente da Lampedusa: a bordo della nave, purtroppo, anche due cadaveri di migranti non identificati.

Dall’inizio dell’anno, compresi gli ultimi arrivi, sono 3.003 i migranti sbarcati a Porto Empedocle in occasione di dieci operazioni di trasbordo o sbarco, coordinate dalla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera, che hanno interessato 11 unità navali, cui si aggiungono 1.456 migranti (oltre, purtroppo, a 31 cadaveri) trasferiti con il traghetto di linea per le isole Pelagie e 24 migranti intercettati in mare, o rintracciati a terra, in occasione di 2 operazioni di contrasto al fenomeno migratorio che hanno coinvolto personale e mezzi della Guardia Costiera, per un totale di 4.483 migranti (più 31 cadaveri) giunti a Porto Empedocle nel 2015.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico