Aversa

Provinciali, Sagliocco e la “carica dei 100”

Aversa – “In quattro giorni abbiamo raccolto intorno a noi oltre cento consiglieri comunali e sei, sette sindaci. Figuriamoci cosa riusciremo a fare nel corso della campagna elettorale”.

Giuseppe Sagliocco, sindaco di Aversa, è ufficialmente il terzo incomodo che non intende assolutamente interpretare il ruolo di comparsa, ma giocarsi la partita sino in fondo.

“Il nostro collante – ha continuato il primo cittadino di Aversa – è stato il territorio, il riconoscimento dell’autodeterminazione, senza che vi fossero nomi calati dall’alto. E’ nato tutto senza imposizioni ed è questo che ci ha portato ad essere in campo e a vedere schierati con noi Ncd e Udc in una visione trasversale che guarda, ripeto, al territorio. E’ l’idea ad essere stata scelta, Sagliocco è venuto dopo”.

Ed è partendo da questa considerazione che è stato scelto il nome della lista che appoggerà Sagliocco che dal vittorioso Noi Aversani delle elezioni comunali del maggio 2012 è passato a Noi Casertani.

“Si è trattato – è ancora il primo cittadino a parlare – di un riconoscimento non per la mia persona, ma per il ruolo che Aversa e l’Agro Aversano devono giustamente avere nel contesto provinciale, anche se questo non significa che l’attenzione nostra sia rivolta solo a questa parte del territorio. Ritengo che l’idea strategica sia stata quella della condivisione, senza nepotismi o padrini politici. Colgo l’occasione per evidenziare che Sagliocco non bluffa come qualcuno sta cercando di far credere. Io sono sceso in campo e combatterò la mia battaglia elettorale”.

Tra i supporter di Giuseppe Sagliocco al momento vi sono sei o sette primi cittadini tra cui quelli di: Trentola Ducenta, Michele Griffo, Frignano, Gabriele Piatto, San Marcellino, Pasquale Carbone, Galluccio, Giuseppe Galluccio, e Casaluce, Nazzaro “Rany” Pagano. Quest’ultimo, in particolare, sarà presente anche nella lista “Noi Casertani” quale candidato al consiglio provinciale.

“Si è trattato – ha dichiarato il primo cittadino casalucese – di una scelta che ha messo al centro Aversa e il suo Agro, Sagliocco viene dopo, e di questo siamo tutti consci. L’accordo è trasversale, va al di là dei partiti e lo dimostreremo quando si saprà chi sono quelli che hanno scelto di appoggiarci guardando all’idea di partecipazione, di condivisione e non di imposizione”.

Sulla stessa scia anche il sindaco di Frignano Gabriele Piatto che afferma: “E’ una scelta di territorio ed abbiamo preferito scegliere il territorio che da anni non ha una sua rappresentanza. Sagliocco è stato consigliere regionale per due volte ed ora è sindaco di Aversa, per cui ha anche l’esperienza politica necessaria per traghettare la Provincia verso questa nuova esperienza, Coniughiamo con Sagliocco, almeno per quanto mi riguarda, anche il fatto che appartiene al centrodestra”.

Infine, un’annotazione, Sagliocco smentisce l’appoggio del sindaco di Teverola Biagio Lusini, vicino al presidente regionale Pd Stefano Graziano, ma nel suo entourage lo danno, invece, per certo.

 

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico