Cronaca

Furti a raffica in abitazioni: psicosi tra i residenti

di Antonio Taglialatela

 Lusciano. Un incubo ormai quotidiano. Furti a raffica nelle abitazioni ad ogni ora del giorno, anche alla presenza dei proprietari.

I cittadini di Lusciano non si sentono più al sicuro e chiedono maggiori controlli alle istituzioni e alle forze dell’ordine. Il fenomeno è aumentato in modo esponenziale negli ultimi venti giorni, in particolare nelle zone di via Massimo d’Azeglio e via De Amicis.

Ultimo episodio la scorsa notte quando ignoti si sono intrufolati in due appartamenti, con all’interno i rispettivi inquilini che hanno subito dato l’allarme riuscendo a mettere in fuga i ladri.

Una situazione che sta scatenando un’autentica psicosi tra i residenti, molti che hanno paura di lasciare incustodite le abitazioni, anche in vista delle vacanze estive, o, soprattutto chi vive in zone più isolate, addirittura di restarci dentro, dal momento che i “topi d’appartamento” non sembra abbiano indugi a irrompere in loro presenza. Qualcuno ha avviato la corsa all’installazione di difese passive e attive: dalle tradizionali inferriate e casseforti ai più sofisticati allarmi con combinatori telefonici. Si ritiene che i furti potrebbero portarela firma di un’unica banda, viste le modalità analoghe con cui vengono messi a segno.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico