Politica

Sagliocco si conferma un leader: deciderà lui quando andarsene

di Nicola Rosselli

 Aversa. Al di là dell’esito amministrativo-burocratico, la seduta del Consiglio comunale di martedì dimostra, ancora una volta, se ce ne fosse stato ulteriormente bisogno, che il sindaco Giuseppe Sagliocco ha tutti gli attributi da leader …

… con cui riesce a coagulare, a tenere unita una maggioranza, anche se eterogenea e rissosa, a fronte di un’opposizione alla quale, forse, manca proprio un leader per cercare di riuscire a mandare a casa il primo cittadino.

L’impressione è che a riuscire in questa impresa possa essere solo Sagliocco stesso se e quando lo deciderà. Il Consiglio di martedì è la conferma delle capacità politiche di un sindaco che riesce a dare il meglio di sé proprio quando si vede sull’abisso.

All’interno di questa seduta un paio di quadretti simpatici che ci mostrano: scambi di battute tra Michele Galluccio e Paolo Santulli; accuse al vetriolo tra Gino Della Valle e il sindaco, quando il primo gli ricorda che c’è stato un periodo in cui ad amministrare Aversa era la triade Ciaramella – Giuliano – Sagliocco, poi, frantumatasi; la boutade – provocazione di Rosario Capasso che paragona gli aversani agli svizzeri. Insomma, una seduta che consegna ai posteri una nostra vecchia convinzione: Sagliocco se ne andrà quando lo deciderà lui.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico