Politica

Paolo Galluccio: “Nessun obiettivo raggiunto, meglio andare a casa”

di Redazione

 Aversa. Ricordo a me stesso ed alla cittadinanza tutta che del programma stilato dall’amministrazione Sagliocco neppure uno degli obiettivi prefissati è stato raggiunto e la città si trova in assoluta sofferenza.

Detto così sembrerebbe mero populismo, pura fantasia ma volendo entrare nel dettaglio e fare un bilancio di ciò che è stato fatto e di ciò che non è stato fatto ictu oculi la risposta è chiara ed incontrovertibile: nulla! Orbene il futuro prossimo ed il futuro remoto la fanno da padrone ma allo stato nulla di visibile e tangibile appare agli occhi di noi umani.

Opere Pubbliche: Saranno fatte…forse…?! Ad oggi solo qualche piccolo intervento…. In cinque anni qualcosina vedremo resta il dato inconfutabile che delle grandi opere del primo biennio non c’è nulla. La speranza è l’ultima a morire!

Igiene Urbana: Nonostante i proclamati interventi volti all’ottimizzazione e miglioramento della raccolta gli obiettivi nel primo biennio non sono stati raggiunti; Politiche Sociali: Vi è un’assenza assoluta di un piano per l’abbattimento delle barriere architettoniche oltre ad un’inesistente confronto con le associazioni attive sul territorio cittadino. Non vi è stata una programmazione del sociale ma al massimo interventi meramente assistenzialisti.

Vivibilità e Servizi: Assoluta mancanza di piano traffico, assoluta incapacità a porre in essere misure programmate e sanzionatorie contro l’inciviltà e il malcostume dei cittadini, assoluta carenza di interventi volti alla tutela della sicurezza. Piazze storiche della città deturpate (Piazza Vittorio Emanuele invasa da adolescenti che si divertono a gettare rifiuti nella fontana in maniera inopinata ed indisturbata; Piazza Marconi divenuta parcheggio alla mercè degli abusivi; Parco Pozzi completamente abbandonato e trascurato; Parco Balsamo completamente degradato. Assoluta mancanza di una programmazione seria, proficua, efficace, conveniente e volta a contemperare le esigenze dei residenti, quelle degli esercenti e quella degli utenti per un fenomeno positivo come quello della movida in Via seggio; inesistenza ma soprattutto mancata programmazione di servizi efficaci, efficienti e funzionanti specie per far fronte al flusso settimanali degli operatori di Giustizia in virtù del nuovo Tribunale Napoli Nord oltre alle Università insistenti in città.

Sport – Tempo Libero: Nonostante le grandi soddisfazioni ed i risultati sportivi che hanno portato la città Normanna sulle pagine Nazionali per le imprese della Volalto Pallavolo femminile, della Pallavolo Maschile, del calcio a 5 femminile e, ciò, per l’esclusiva iniziativa privata, le strutture restano inadeguate, si naviga a vista su un’eventuale affidamento del Palazzetto dello sport che da risorsa diventa fardello e nulla viene fatto per favorire e promuovere le attività sportive che rappresentano sul nostro territorio anche e soprattutto integrazione sociale.

Associazionismo e Cultura: Al di là della proclamazione dell’ex Macello quale “Casa delle associazioni” non sono state mai poste, al di la di casi sparuti, iniziative programmate di coinvolgimento e partecipazione condivisa; non vi sono linee programmatiche sulla valorizzazione del patrimonio artistico e culturale;

Trasparenza atti amministrativi : era il lontano settembre 2012 quando l’Amministrazione Sagliocco ivi compreso me tuonammo che “ tutti sapranno cosa viene fatto nella casa comunale tutto ciò in nome della trasparenza, della condivisione ed un’ottica di proficua collaborazione”…. Sulla trasparenza lascio spazio alle riflessioni dei tanti tra addetti ai lavori e cittadini.

L’approfondimento e la riflessione sui singoli temi, anche quelli non richiamati per brevità, naturalmente sono ben più ampi. Al di là delle riflessioni e dei punti di vista resta il dato che Aversa è una città da amministrare in maniera diversa e i cittadini sono veramente stanchi anche delle inutili e sterili diatribe politiche. Stante l’incapacità, il mio auspicio sarebbe, ed è quello, di metterci da parte tutti e ciò anche in considerazione della circostanza che l’attuale amministrazione non è quella voluta dall’elettorato ma è frutto solo ed unicamente di equilibri politici che non fanno bene alla città.

Il consigliere comunale Paolo Galluccio

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico