Aversa

Aversa, il vescovo Spinillo ordina cinque nuovi diaconi

Cinque ordinazioni di altrettanti diaconi in programma per sabato 14 settembre. Ad ordinarli, reduce da un viaggio in terra francese, presso la miracolosa Lourdes, il vescovo della diocesi di Aversa, Angelo Spinillo. Diocesi, questa normanna, che non si limita ai comuni canonici dell’Agro Aversano, ma ricomprende anche popolosi e importanti centri dell’hinterland settentrionale della provincia di Napoli, come Giugliano in Campania, Caivano, Frattamaggiore e Grumo Nevano. Ad essere ordinati: Giuliano Antignano della parrocchia Ave Gratia Plena di Giugliano; Massimo Castiello della parrocchia di Santa Maria Assunta di Lusciano; Antonio Cecere della parrocchia di Santa Maria delle Grazie, di Giugliano; Giuseppe Ricciardi della parrocchia di San Lorenzo fuori Le Mura di Aversa; Salvatore Saggiomo, della parrocchia di San Nicola di Bari ancora di Giugliano.

La suggestiva cerimonia si terrà questo pomeriggio, alle ore 18, nella chiesa cattedrale di Aversa. La data di oggi, giorno in cui si celebra l’Esaltazione della Santa Croce, non è stata scelta a caso. «Sono grato al Signore – ha dichiarato il Pastore della diocesi normanna nell’annunciare l’evento – dispensatore di ogni dono e ministero». Per la cronaca, il diacono, che può essere anche un uomo sposato, deve avere e provare la vocazione a mettersi al servizio della comunità ecclesiale. Nella Chiesa cattolica, il diacono è il ministro di ordine immediatamente inferiore al sacerdote, con funzioni di assistenza nell’esercizio del culto (distribuzione dell’Eucarestia, predicazione e amministrazione del Battesimo) e delle opere di carità; sue insegne sono la stola e la dalmatica. I cinque prossimi diaconi vanno ad aggiungersi ai 53 già presenti nella Diocesi di Aversa e, così come questi, saranno preziosi nel loro compito in un momento in cui le vocazioni religiose sono ai minimi storici.

In molte parrocchie dell’Agro Aversano e dei comuni del napoletano che rientrano nella diocesi di Aversa i diaconi, grazie alla propria presenza, assicurano la sopravvivenza di attività di rilievo dagli oratori all’assistenza spirituale (e non solo) ad infermi e anziani. Le ultime ordinazioni di diaconi nella diocesi di Aversa risalgono al 14 marzo del 2015, quando furono ben otto i protagonisti. «A loro – hanno dichiarato dalla Comunità dei Diaconi – vanno il nostro abbraccio fraterno e di comunione e quello del Collegio Regionale dei Diaconi Permanenti di Aversa coordinato dal diacono Giuseppe Daniele. Ai nuovi neo diaconi giungano anche i nostri migliori auguri per un fecondo Ministero guidati da Gesù Servo nostro Maestro. La Comunità del Diaconato in Italia e il Collegio Regionale dei Diaconi Permanenti di Aversa si uniscono alle loro famiglie nella lode di ringraziamento al Signore, implorando la materna protezione di Maria, umile Ancella del Signore e la benedizione di Dio Onnipotente».

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Napoli, al via il Salone Mediterraneo della Responsabilità Sociale Condivisa - https://t.co/AwNqvOviMg

Ue vuole chiarimenti sulla Manovra italiana. Conte incontra i leader della maggioranza - https://t.co/KlgMqNjXao

Influenza arriva in anticipo, appello degli esperti: "Vaccinazioni importanti" - https://t.co/XAf9F4qWM8

Casaluce, 12 medici indagati per la morte di Maura Di Puoti - https://t.co/kBKjCtCphF

Condividi con un amico