Gricignano

Casandrino, smaltimento illecito di rifiuti: 4 denunce, coinvolta ditta di Gricignano

Un business legato alla gestione, trasporto e smaltimento illecito di rifiuti industriali. E’ quello smantellato dalla Polizia locale di Casandrino (Napoli) che ha denunciato a piede libero quattro persone e sottoposto a sequestro il furgone di proprietà di una ditta operante sul territorio di Gricignano (Caserta).

L’indagine, coordinata dal luogotenente Domenico Femiano, attuale vicario responsabile reggente della Polizia locale di Casandrino, sono partite dalla denuncia presentata da un cittadino del comune napoletano che, nella mattinata dello scorso 20 settembre, intorno alle 8.30, ha assistito, in via Paolo Borsellino, alla scena in cui il titolare della ditta gricignanese, utilizzando il furgone, e con la complicità di alcuni operatori ecologici della ditta che gestisce il servizio di raccolta rifiuti nella città a nord di Napoli, sversavano illecitamente i rifiuti derivanti da un’attività produttiva, mediante, quindi, mezzi e risorse che invece erano destinate allo smaltimento dei rifiuti per il territorio di Casandrino, producendo, tra l’altro, anche un aggravio per le casse comunali.

Il comandante reggente Femiano, al termine dell’operazione, ha espresso “profonda gratitudine” per l’impegno profuso dagli agenti Pasquale Piscopo e Domenico Cammisa, che hanno curato l’attività investigativa da lui coordinata, e per tutti gli uomini del Comando che hanno collaborato. Sottolineando che non si tratta della prima attività di questo genere portata a termine dagli agenti municipali, che hanno dimostrato, ancora una volta, un elevato grado di preparazione, il luogotenente Femiano auspica che il sindaco e l’amministrazione comunale “provvedano fattivamente, così come più volte annunciato, ad un riconoscimento formale dei meriti degli operatori della Polizia locale e alla fornitura di strumenti indispensabili per poter lavorare”. Intanto, Femiano assicura alla cittadinanza “il massimo sforzo per contrastare ogni forma di criminalità”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico