Sant’Arpino

Sant’Arpino, tentano furto alla scuola elementare: messi in fuga dal custode e dal suo cane

Tentativo di furto in pieno giorno alla scuola elementare «Edmondo de Amicis», ubicata in una zona centrale di Sant’Arpino. Erano, infatti, appena le 18 dell’altro pomeriggio quando i soliti ignoti hanno messo in atto il loro proposito ma, per fortuna, senza successo grazie all’intervento del custode e del suo cane che li hanno messi in fuga dopo che i malviventi erano riusciti anche ad entrare nei locali scolastici ubicati nella via omonima alla scuola.

I delinquenti hanno, infatti, forzato il cancello di ingresso. Sono entrati nelle varie aule. Hanno, poi, tentato di entrare nell’aula di informatica, ma la porta blindata li ha fatti desistere. Successivamente sono entrati nei padiglioni dove hanno forzato la porta di accesso all’ufficio di segreteria. Quasi certamente pensavano vi fosse qualcosa di valore da poter rubare oltre che arrecare l’ennesimo danno alle istituzioni, ai beni collettivi del territorio atellano, in questi giorni nel mirino di vandali incivili che agiscono solo per il gusto di provocare danni e creare disordine e disagi. Fortunatamente il custode della scuola De Amicis, con l’ausilio del proprio cane, che si è accorto di quanto stava avvenendo ed ha iniziato ad abbaiare richiamando l’attenzione del proprietario, ha messo in fuga questi farabutti. Sul posto, insieme alla polizia, si è recata la consigliera comunale Iolanda Boerio, docente dell’istituto allertata dalla dirigente scolastica.

«Innanzitutto – ha dichiarato il sindaco di Sant’Arpino Giuseppe dell’Aversana – faccio i miei complimenti a Vincenzo il custode. Bravo a sventare il furto. Coraggioso. Noto, però, che vi sono troppi furti. Troppi danni ad edifici pubblici in questi ultimi tempi». «La delinquenza – continua il primo cittadino atellano – ci aggredisce da mesi. Distruggono il parco urbano dedicato a Rodari; vandalizzano l’ex Municipio di Atella di Napoli provocando danni ingentissimi alla struttura; rompono le giostrine al parco intitolato al patriota della Repubblica Napoletana Domenico Cirillo. Tutto questo, nonostante le telecamere, nonostante le forze dell’ordine, nonostante i custodi, questi delinquenti continuano ad insistere e fare danni. Un attacco senza precedenti al bene pubblico. Delinquenti senza scrupoli, vogliono distruggere il nostro paese. Forse diamo fastidio per la nostra cura e la nostra attenzione ai beni collettivi. Siamo sotto assedio e per questo rivolgo alle forze dell’ordine un appello per una maggiore vigilanza sul territorio».

A questo proposito, proprio per protestare contro l’assalto vandalico ai danni dello storico Municipio di Atella di Napoli che comprendeva, in periodo fascista, in un solo paese Sant’Arpino, Succivo ed Orta di Atella, nella serata di ieri si è tenuto un flash mob che ha visto la presenza di numerosi cittadini oltre che di rappresentanti delle istituzioni.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

“Oevo Expo”, festa dell’olio extravergine d’oliva a San Lorenzo Maggiore https://t.co/t2lPtIWye9

Villa di Briano, pistola ritrovata all'uscita della superstrada - https://t.co/IG2gIRYHIF

"Oevo Expo", festa dell'olio extravergine d'oliva a San Lorenzo Maggiore - https://t.co/UvKSoiJxOW

Condividi con un amico