Home

Lamezia Terme, medicinali rubati: 3 arresti e farmacia sequestrata a Maida

Operazione “Blue Express” dei carabinieri del Nas di Catanzaro che, coordinati dalla Procura di Lamezia Terme, e in collaborazione con i colleghi di Napoli, hanno scoperto un business di vendita “in nero” di farmaci rubati. Sequestrata anche una farmacia a Maida.

Nell’ambito dell’operazione sono state denunciate in stato di libertà altre dieci persone ed eseguiti molteplici decreti di perquisizione tra le province di Catanzaro e Reggio Calabria, anche in farmacie, depositi e palestre. Le indagini hanno consentito di accertare che il sodalizio criminale, composto da corrieri di farmaci, magazzinieri di depositi farmaceutici e farmacisti, attraverso una collaudata organizzazione, trafugava medicinali (tra cui quelli per la cura della disfunzione erettile (Viagra), nonché alcuni ad azione dopante illecitamente impiegati in ambito sportivo che venivano successivamente rivenduti sul mercato clandestino.

I furti e le appropriazioni indebite avvenivano, secondo quanto ricostruito, grazie alla complicità di alcuni insospettabili magazzinieri che materialmente facevano sparire interi colli di medicine, ma anche tramite corrieri “compiacenti” che omettevano la consegna dei farmaci più appetibili presso le farmacie destinatarie ed eseguivano ordini fittizi a nome dei farmacisti per poi appropriarsi dei medicinali. Sono così state sequestrate 10mila confezioni di farmaci.

Agli arresti domiciliari sono così finiti Luigi Strangis, Giovanni Butera e Antonio Bonsignore, tutti dell’hinterland lametino. Uno degli scopi era, inoltre, quello di far chiudere la farmacia al centro commerciale di Maida, in quanto sarebbe sorta una querelle fra il proprietario e il presunto capo dell’associazione, Luigi Strangis, il quale, pur di prevalere, aveva millantato conoscenze importanti ma assolutamente non veritiere con i vertici dell’Asp ma anche del procuratore capo di Catanzaro, Nicola Gratteri. Per questa ragione gli atti sono stati trasmessi alla procura competente di Salerno. Stranges sarebbe stato il capo dell’associazione e, in qualità di corriere, avrebbe materialmente sottratto i medicinali destinati a una farmacia per venderli illegalmente sia al dettaglio che all’interno di altri esercizi. Per questa ragione è stata sequestrata la farmacia a Maida.

IN ALTO IL VIDEO 

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

“Oevo Expo”, festa dell’olio extravergine d’oliva a San Lorenzo Maggiore https://t.co/t2lPtIWye9

Villa di Briano, pistola ritrovata all'uscita della superstrada - https://t.co/IG2gIRYHIF

"Oevo Expo", festa dell'olio extravergine d'oliva a San Lorenzo Maggiore - https://t.co/UvKSoiJxOW

Condividi con un amico