Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Recale, si finge corriere e chiede 4.500 euro ad un’anziana: arrestato truffatore

Recale – I carabinieri della stazione di Macerata Campania, a conclusione di immediati accertamenti, hanno proceduto all’arresto in flagranza per truffa in concorso, di C.A., 43 anni, residente a Napoli. Subito allertati dalla vittima, una 71enne di Recale, in passato già vittima di analogo reato, nella cui circostanza i carabinieri procedettero all’arresto in flagranza del truffatore, i militari dell’Arma sono ora nuovamente intervenuti presso l’abitazione dell’anziana che era stata poco prima contattata, sulla sua utenza fissa, da una persona ignota che le aveva riferito che, di lì a poco, un corriere le avrebbe recapitato un pacco per suo nipote. La vittima ha, inoltre, riferito che il suo interlocutore le avrebbe chiesto, in cambio del pacco, la somma in contanti di 4.500 euro.

Grazie all’attiva collaborazione della settantunenne i carabinieri hanno potuto assistere e mediare alle successive fasi della truffa e quindi bloccare il malfattore proprio nel momento dello scambio.

Quest’ultimo, infatti, presentatosi presso l’abitazione della donna, si è fatto consegnare, come concordato, una busta contenente il denaro, in cambio di un pacco, poi risultato contenere una mattonella. Nel corso delle operazioni di polizia giudiziaria, l’arrestato è stato trovato in possesso della somma di 431 euro, risultati essere provento di una precedente truffa perpetrata nel corso della mattinata, a danno di un anziana, di Santa Maria Capua Vetere.

Questa seconda vittima, attraverso il medesimo modus operandi posto in essere dal truffatore, gli aveva consegnato la citata somma in denaro e vari monili in oro, per un valore di circa 30mila euro, in cambio di un pacco. Indagini in corso finalizzate all’identificazione complici ed al recupero della mancante refurtiva. C.A. è stato accompagnato nella casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Condividi con un amico